Camoranesi: "Un giorno eravamo in B, poi in C. Calciopoli è stata una ca..."

Camoranesi: “Un giorno eravamo in B, poi in C. Calciopoli è stata una ca…”


Camoranesi Calciopoli, il campione del mondo parla dello scandalo

Camoranesi Calciopoli: “Noi puniti mentre altri coinvolti no”

Una ferita ancora aperta quella di Calciopoli. Sono passati ormai 11 anni dall’accaduto, ma soprattutto chi ha vissuto la Juventus in quel periodo non dimentica. Parola di Mauro German Camoranesi, che ha detto la sua a CalcioNapoli24: “Un momento speciale arrivare in una squadra come la Juventus con un percorso particolare come il mio. Sono partito dal Messico e passato per un piccolo club come l’Hellas, mi riempì di gioia e orgoglio approdare a Torino. Sapevo di aver fatto il salto di qualità. Per noi Calciopoli era una cagata, alla fine noi eravamo lontani da quelle situazioni essendo vicende distanti dai giocatori, non coinvolgevano noi direttamente. Poi ci furono le vacanze, il Mondiale. Seguivamo la cosa dalla Germania, ogni giorno cambiava il discorso: una volta dovevamo andare in B, quella dopo in C. Poi vedevi che altre società coinvolte nello scandalo rimanevano invece tranquillamente in A. Tutto lo sforzo per vincere e poi ti trovi catapultato in serie B per delle scorrettezze che non hai nemmeno commesso tu in prima persona“.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl