TS - L'Inter di Pioli fa la voce grossa con le piccole, ma si spegne con le grandi: ecco i numeri

TS – L’Inter di Pioli fa la voce grossa con le piccole, ma si spegne con le grandi: ecco i numeri


L’Inter, dopo il pari di sabato contro il Torino, ha ormai detto definitivamente addio alle residue speranze di qualificarsi alla prossima Champions League. TuttoSport ha analizzato i numeri della guida Pioli, che fanno emergere un dato oggettivo: i nerazzurri sono stati grandi con le piccole, ma piccoli con le grandi.

PARZIALE FALLIMENTO PER PIOLI, LO DICONO I NUMERI

Secondo il quotidiano torinese, l’Inter avrebbe quindi conseguito un parziale fallimento, non riuscendo ancora una volta ad avere la meglio su una delle squadre della prima metà della classifica. I nerazzurri sono grandi con le piccole e piccoli con le grandi: in nove delle dieci gare disputate contro squadre che sono posizionate nella seconda metà della classifica sono arrivate altrettante vittorie, per un totale di 27 punti.

Diverso il discorso se si vanno ad analizzare le gare con le nove formazioni che militano nella side A della graduatoria. Pioli ne ha sfidate otto (manca la Samp, prossima avversaria dopo la sosta nel posticipo di lunedì 3 aprile) e il rendimento è stato ben diverso da quello precedente, con soli tre successi (Fiorentina, Lazio e Atalanta), due pareggi (Milan e Torino) e tre sconfitte (Napoli, Juventus e Roma) per un totale 11 punti sui 24 a disposizione e una media di 1.4. Un dato quindi abbastanza palese, che evidenzia la mancanza di mordente e carattere nei match clou da parte dei ragazzi di Pioli.

Che questo deficit sia da imputare alla mentalità dei singoli o dalla preparazione delle gare da parte del tecnico è ancora da valutare, tuttavia i numeri sono impietosi. L’Inter, se vuole il salto di qualità necessario ad abbandonare l’anonimato delle ultime 5 stagioni, deve tirare fuori gli attributi anche e soprattutto nei match di alta classifica.

 

Copyright © 2015 Cierre Media Srl