Pioli: "Risultato importante, ma ora dobbiamo subito pensare alla prossima gara"

Pioli: “Risultato importante, ma ora dobbiamo subito pensare alla prossima gara”


Pioli, dopo la roboante vittoria per 7-1 sull’Atalanta, ha analizzato ai microfoni di Mediaset Premium il match.

GARA ECCEZIONALE, TESTA SUBITO ALLA PROSSIMA PARTITA

Pioli è entusiasta della vittoria, ma resta concentrato e coi piedi per terra: “Oggi è stata una partita eccezionale dove tutte le situazioni provate si sono realizzate alla perfezione. Una partita di alto livello, bravi noi a farla diventare facile, anche perché l’Atalanta è un avversario difficile che finora aveva subito pochi gol.”

Il tecnico ha poi proseguito: “L’Inter vuole giocarsi ogni partita con la convinzione di poterla vincere, poi è chiaro che stiamo rincorrendo avversari molto forti che sono da molti anni nelle prime posizioni, ma dobbiamo provare a vincerne più possibile. Dipende molto da noi, come ho sempre detto. Bel risultato, ma ora conta solo la prossima e la posizione che avremo a fine campionato. Giusto esaltare i singoli quando fanno prestazioni del genere, ma tutto il collettivo ha giocato da squadra con voglia e determinazione, tutti promossi. Banega ha giocato bene, ma è difficile oggi trovare uno che abbia giocato male”.

SAMUEL MOLTO SERIO E PREPARATO, IO PARLO SOLO DI CALCIO

Pioli ha poi proseguito: Samuel nello staff? Walter è  una persona molto intelligente, seria e preparata. Un ragazzo umile che conosce benissimo l’ambiente e che ci ha aiutato a inserirci. Lavora con noi, conosce i concetti e aiuta la squadra a crescere. Lavoriamo insieme da meno di cinque mesi e sono tante le situazioni in cui crescere, ma quando vedi questa voglia di lavorare con i valori che abbiamo è tutto più facile e i risultati devono arrivare. Rigore di D’Ambrosio? Non commento, questo è il vostro lavoro, in Italia c’è questa abitudine. Io devo parlare della partita e di come ha giocato la squadra, del resto parlate pure voi. Gabigol? Poteva entrare ma ho solo tre cambi possibili e ho fatto altre scelte. Icardi è un fenomeno, anche oggi è stato bravo sta crescendo molto e può dare ancora di più”.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy