PAGELLE PRIMAVERA NOVARA INTER: Bene la difesa, attacco opaco

Pagelle Primavera Novara-Inter: Bene la difesa, attacco opaco


Ecco le valutazioni dei ragazzi di mister Vecchi scesi in capo oggi a Novarello.

PAGELLE PRIMAVERA NOVARA INTER

Di Gregorio 6: Non corre mai veri pericoli, ma quando viene chiamato in causa è sempre pronto e attento, non rischia nulla.

Mattioli 6: Propositivo nella prima frazione di gioco, meno nella seconda. Fatica ad arginare l’opposto Novarese ma non concede mai occasioni vere agli avversari.

Gravillon 6,5: Ottima partita come quella dei compagni di reparto, preciso e puntale, non mette mai in pericolo la propria porta, sempre attento.

Vanheusden 7: Grande partita in difesa dove argina alla grande le bocche di fuoco del Novara e ottima prestazione anche in avanti, dove si rivela il più pericoloso dei suoi. Migliore in campo e un’altra grande partita per il centrale.

Cagnano 6,5: Buonissima gara da ambo i lati. Molto attento in difesa e propositivo per tutta la gara anche nella metà campo avversaria, autore dei cross più pericolosi del match.

Emmers 6: Partita senza guizzi e lampi, comunque ordinata del giovane belga. (70′ Bollini 5,5: la sua entrata in campo coincide con la flessione dei nerazzurri, non riesce a ravvivare la squadra e vivacchia a centrocampo)

Carraro 6: Buona prestazione senza fronzoli, tanta sostanza con  qualche errore di troppo in fase di disimpegno.

Rivas 5: Il numero dieci prova a fare molto ma sbaglia tanto, troppo, prendendosela anche coi compagni. Molto nervoso e statico, partita insufficiente del giocatore dell’Honduras.

Bakayoko 6: Primo tempo sottotono come quello di tutto il reparto offensivo nerazzurro, ripresa di qualità e sostanza, ma senza veri lampi. (79′ Butic S.v.)

Pinamonti 5,5: Scende dalla prima squadra in cui ormai è in pianta stabile per dare manforte alla primavera, tuttavia fatica molto a trovare spazi. Spesso raddoppiato, fa quello che può, senza però mostrare abbastanza cattiveria.

Souare 5,5: Gioca 55 minuti senza incidere molto. Corre tanto ma senza mai trovare lo spunto decisivo, da lui ci si può aspettare molto di più. (Dal minuto 52′ Rover 6: la sua entrata in campo mette pepe in avanti, con i  nerazzurri che diventano più pericolosi, non riesce tuttavia a pungere in maniera decisiva.)

 

Copyright © 2015 Cierre Media Srl