Buon compleanno Inter, ma ora cresci

Buon compleanno Inter, ma ora cresci


“Questa notte darà i colori al nostro stemma…si chiamerà Internazionale, perché noi siamo i fratelli del mondo”…

Aggiungere qualcosa sembrerebbe sacrilego, perché oggi ne compri 109, ma le emozioni come l’amore, non hanno età e tu, cara Inter, sembri una bambina.
Gioie, sorrisi, pianti, lamenti, sconfitte e vittorie, le nostre emozioni, la tua genuinità e quel che più conta: la nostra follia.
La spensieratezza è la forza di una squadra diversa, di un credo unico, di un amore incredibile che coinvolge tifosi, bandiere, eroi e semplici comparse che una volta passati dalle tue parti non possono fare a meno che amarti e rimanere al tuo fianco, in un modo o nell’altro.
Ma ora è tempo di crescere, di diventare grandi.

Ora i soldi ci sono, c’è un progetto grosso, enorme, ambizioso e finalmente possibile. E’ giusto che la società abbia una compagine globale ed internazionale, è fondamentale ampliarsi, aprirsi al mondo, cercare  nuovi sponsor e nuovi tifosi in tutto il pianeta.
E’ necessario staccarsi dalla burocrazia, camminare con le proprie gambe, abbandonare i lacci del Comune e dei cugini rossoneri e andare a vivere da soli. Magari lasciando la nostra casa, quel lido sicuro dove ogni cosa è possibile e abbracciarne un altro che sia solo nostro e che diventi piano piano un’altra Scala del calcio, la Nostra casa del Nostro calcio.
Ma il passo più difficile per diventare grandi e rimanere noi stessi è non perdere la nostra infanzia, i nostri sogni.
Per farlo dovremmo evitare la solita prostituzione intellettuale, continuare ad innamorarsi ogni volta come fosse la prima, senza scadere nella monotonia, nella routine.
Dovrai stare alla larga dal livore che in questo paese regna sovrano, dovrai gioire ed emozionarti per ogni impresa (sportiva e non), dovrai continuare a correre sola, lontano dai critici a priori, dai complottisti e da chi fa delle polemiche, del “siamo tutti uguali“, dello scontro e della bruttezza uno stile di vita.

Sarai sola contro tutti, come al solito e più del solito, sentendo l’odore dei nemici e degli invidiosi.

La tua maglia è uno stile di vita e ciò che ci contraddistingue è quell’essere fieramente anarchici, disperatamente distratti, malinconicamente felici ed eterni sognatori.
Diventa grande mia amata Inter, rimanendo infantile.
E naturalmente non svegliarti e continua a sognare.

Buon compleanno mia amata.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl