Sei qui: Home » Copertina » GdS – Inter, re Mida Pioli trasforma la squadra in oro

GdS – Inter, re Mida Pioli trasforma la squadra in oro

Inter Pioli – E’ sotto gli occhi di tutti che il normalizzatore Stefano Pioli abbia non solo trovato un equilibrio, un gioco ed una spirito all’Inter, ma abbia soprattutto rivalutato e in alcuni casi fatto rinascere, diversi calciatori. Questo non vale solo in campo, ma anche sui banchi del calciomercato e la società inizia a contare i milioni.

INTER PIOLI COME RE MIDA HA FATTO UNA ROSA D’ORO 

Come riporta la Gazzetta dello Sport la volontà di Stefano Pioli appena sbarcato alla Pinetina era quella di terminare il suo lavoro a fine stagione, avendo potenziato la rosa più che normalizzato.
E dopo aver riportato l’Inter dal 12° al posto, facendo ben 31 punti in 13 partite, anche la famiglia Zhang, che sta diventando interista nell’anima, ma che rimane sempre una famiglia di imprenditori, si è accorta anche del valore della rosa. Sì perché dopo l’avvio di stagione pessimo e soprattutto dopo la sconfitta contro la Sampdoria, la rosa nerazzurra era scesi ai minimi valori storici, oggi, prendendo ad esempio 11 giocatori, il suo valore è accresciuto di ben 162 milioni.
Da Brozovic a Perisic, passando per Kondogbia, D’Ambrosio, Eder, Murillo, Candreva, senza dimenticare Medel, Pinamonti e Mauro Icardi, tutti hanno accresciuto il proprio valore e farebbero ben guadagnare l’Inter.

 

INTER, CON PIOLI PLUSVALENZE MONSTRE 

Alcuni di questi giocatori, se sacrificati sul mercato, produrrebbero plusvalenze importantissime. Due esempi su tutti sono quelli di Kondogbia e Perisic. Il francese passato in pochissimo tempo da bidone a imprescindibile, pagato 31 milioni più bonus, ha già totalizzato un ammortamento di circa 12 milioni sul contratto quinquennale. I restanti 18 milioni verrebbero superati da un’offerta di acquisto di oltre 20 milioni, il suo valore momentaneo.
Per il croato invece la forbice si allargherebbe e di molto. Il cartellino del Pendolino nerazzurro è costato 17 milioni e ad oggi restano circa 10 milioni da ammortizzare. Il valore però si aggira sui 40 milioni e la plusvalenza sarebbe di oltre 30.

LEGGI ANCHE:  Inter-Skriniar, sviluppi entro il 10 ottobre: possibile cessione a gennaio! Le cifre

INTER, DOVE C’E’ SOLO GUADAGNO 

Ci sono i casi in cui per i nerazzurri ci sarebbe solo guadagno e portano i nomi di Banega e Pinamonti. L’argentino è arrivato a costo zero e ad oggi, almeno fino alla chiusura del mercato cinese il 28 febbraio, il suo valore è di 25 milioni di euro. Mentre per il giovane azzurro che ha destato interesse di molti club inglesi ed esteri, sono già arrivate offerte concrete ma tutte rispedite al mittente.

Non tocchiamo giocatori come Brozovic ed Icardi, per loro parlano le loro clausole valide solo per l’estero, mentre anche giocatori come Eder, D’Ambrosio, Murillo e Candreva continuano a crescere in campo e sul mercato.