Joao Mario, un gol a metà fra il regalo e la promessa

Joao Mario, un gol a metà fra il regalo e la promessa

Joao Mario Palermo, il centrocampista risulta decisivo

Joao Mario Palermo, il portoghese si 'regala' il gol

In settimana aveva promesso una vittoria per il suo compleanno. Promessa mantenuta. Perché Joao Mario, fresco 24enne (19 Gennaio), ha festeggiato con una rete e coi 3 punti. Escluso dall'11 iniziale a favore di Banega, il lusitano ha fatto vedere di che pasta è fatto nel secondo tempo. Dopo appena 5' dal suo ingresso, ha siglato la rete che ha permesso ai suoi di sbancare il Barbera. Prova arcigna quella dei rosanero, ma Joao Mario è una sentenza. 6 vittorie consecutive, 6 come il numero di maglia del campione d'Europa in carica. Interpreta il ruolo di trequartista atipicamente, avendo nei piedi la saggezza di un regista più che essere un gran tiratore dai 20 metri. Le sue prove sono sempre condite da molta intensità, è un giocatore pragmatico, capace di 'strappi' che spaccano le partite. Si è integrato più di Banega in quella posizione di campo, motivo per cui Pioli lo considera un titolare. Il peso del costo del suo cartellino sta svanendo prestazione dopo prestazione. Ora è uno degli uomini chiave della stagione, a scapito di tutti quelli che non vedevano qualità in lui. Che ha saputo rispondere sul campo, con assist decisivi e intelligenti geometrie. Ed ora anche un gol, importantissimo per rimanere in scia. Ed ora testa al Pescara.

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram