Football Leaks, l'inchiesta su i conti del calcio colpisce l'Inter

Football Leaks, l’Inter si difende sul caso Kovacic: “La Dinamo ha ricevuto da noi tutta la somma”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Football Leaks, lo scandalo su i conti che sta investendo anche Cristiano Ronaldo e José Mourinho, rivela che nell’operazione è saltato fuori anche il nome di Mateo Kovacic nell’operazione tra Dinamo Zagabria e Inter.

Football Leaks, spunta il nome di Kovacic

Kovacic Inter-Verona

Football Leaks. Nell’operazione che sta scuotendo il calcio con i conti gonfiati sopratutto sul sistema creato dalla Gestifute, la società di Jorge Mendes, per limitare al massimo il pagamento delle imposte dei propri assistiti, oltre a Cristiano Ronaldo che rischia 6 anni di carcere per frode fiscale spunta anche l’Inter.

I nerazzurri sono chiamati in causa nell’operazione Kovacic, in quanto il giocatore ai tempi della Dinamo Zagabria aveva i cartellino diviso in due parti, tra squadra croata e un fondo d’investimento con sede a Hong Kong, i cui investitori sono sconosciuti.

L’Inter però per voce di Robert Faulkner, responsabile comunicazione, spiega al quotidiano croato Jutarnji che la somma per il cartellino di Kovacic è stata indirizzata per intero al club del giocatore: “La Dinamo ha ottenuto da noi il 100% della somma per il giovane giocatore, dunque non abbiamo nessun altra conoscenza di ulteriori pagamenti diversi per acquistarlo”.

Il calderone principale resta quello spagnolo, dove si ipotizza che Cristiano Ronaldo, dalle informazioni rivelate
dalla stampa, che abbia potuto defraudare qualcosa come 160 milioni di euro.
La Gestha ha chiesto all’Agenzia Fiscale dello Stato che passi al tribunale i dati raccolti grazie alle rivelazioni di
Football Leaks, l’inchiesta però non è ancora partita.

Lo scandalo Football Leaks

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy