Pagelle Inter Fiorentina 4-2: Icardi decisivo, D'Ambrosio sicuro

Pagelle Inter Fiorentina 4-2: Icardi micidiale, bene D’Ambrosio. Handa e Joao Mario da rivedere


Pagelle Inter Fiorentina: primo tempo incredibili dei nerazzurri. Soprattutto la prima mezz’ora, con tre gol e qualche altra occasione per la squadra di Pioli che sembra in controllo. Poi cala il ritmo e la Fiorentina esce fuori. Il secondo tempo è molto negativo per i nerazzurri che rischiano di pareggiare un match già vinto. Icardi la chiude nel recupero.

PAGELLE INTER FIORENTINA, I VOTI DEI NERAZZURRI

Handanovic 5 – SI presenta dopo pochi minuti con una mezza papera su un tiro centrale. Non blocca il pallone e fa venire i brividi a tutto San Siro. Su Ilicic nel secondo tempo La legge malissimo e lascia passare un tiro semplice.

D’Ambrosio 7 – Il meno responsabile del declino della ripresa. Concentrato in difesa, non sbaglia nulla. Si fa vedere molto anche in avanti. Pecca di precisione di cross.

Miranda 6 – Alterna delle chiusure da Miranda, ad errori strani che non sembra lui. La vittoria arriva e ci sono i tre punti, ma deve migliorare.

Ranocchia 6,5 – Buona prova. Avversari non facili e secondo tempo di sofferenza. Non va in paura ed e sovrano delle palle alte.

Ansaldi 6,5 – I primi minuti ara la fascia in compagnia di Perisic. Dai loro piedi nascono i primi due gol. Cala come tutti i suoi compagni ma non rinuncia a farsi vedere in fase d’attacco.

Kondogbia 6 – Nel primo tempo più che positivo dei suoi, fa il suo dovere senza eccellere. Ordinaria amministrazione, fa abbastanza bene il lavoro di filtro in mezzo. Buone notizie per il futuro. Esce anche perchè ammonito. Dal 46esimo Joao Mario 5 – Si ricorderà per l’assurdo gol sbagliato davanti la porta. Non entra benissimo in partita, sprecando anche qualche contropiede sul 3 a 2.

Brozovic 6,5 – Ci mette appena tre minuti a confermarsi in un ottimo periodo di forma. Buon lavoro in entrambe le fasi ma si spegne con il passare dei minuti. brozovic-inter-fiorentina

Perisic 6,5 – Come dicevamo di Ansaldi, all’inizio sono padroni della fascia sinistra. Sfrutta però poco la velocità e gli uno contro uno nella ripresa quando si doveva chiudere il match.

Banega 6,5 – Nel primo tempo merita anche 7 all’inizio per come giostra la situazione sulla trequarti. La viola soffre i suoi ritmi all’inizio, poi si sistema e prende le misure. Nella ripresa sfiora il gol prima di uscire. Dal 24esimo Felipe Melo 6 – Entra per spezzare il ritmo alla Fiorentina e lo fa in maniera diligente.

Candreva 7 – Nell’Inter ad inizio partita sorprende tutti, anche se stessa, è il più decisivo. Gol a parte, gioca con sicurezza  e lucidità. Salta sistematicamente l’uomo sull’esterno e quando si accentra si rende pericolosissimo. Dal 78esimo Eder sv

Icardi 7 – Quando viene servito, è micidiale. Lo dimostra nel primo tempo quando la squadra gira. Poi non riceve più palloni utili, tranne un rasoterra al centro dell’area. Chiude la partita a porta vuota, evitando la possibile beffa.

Pioli 6.5 – Buono l’11 iniziale. ottimi anche i cambi: sostituisce Kondogbia ammonito, inserisce Melo quando c’è bisogno di maggior contenimento. Non gli si può rimproverare nulla, la mancanza di equilibrio è più una questione mentale dei giocatori.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy