Gilberto Silva: "All'Inter tanti giocatori pieni di sé. Il giorno dell'arrivo fu pessimo"

Gilberto Silva: “All’Inter tanti giocatori pieni di sé. Il giorno dell’arrivo fu pessimo”


Arrivò sponsorizzato da Ronaldo, ma all’Inter non attraversò certo un bel periodo, finendo nel dimenticatoio come molti calciatori di quell’epoca. Il giocatore in questione è Gilberto Da Silva Melo, arrivato all’Inter nella stagione 1998/1999 senza lasciare il segno. Il brasiliano, intervistato da UOL Esporte, è tornato sul suo periodo in nerazzurro. bidoni_inter_gilberto_ansa

Non sono riuscito ad adattarmi al calcio italiano e non so perché: stavo bene fisicamente, credevo di non avere problemi con la lingua, ma sono arrivato a metà stagione con l’Inter che stava andando male e aveva molti giocatori dal forte ego come Gianluca Pagliuca, Aron Winter, Roberto Baggio e Ivan Zamorano. Basti pensare che quest’ultimo aveva la maglia “1+8”, per far capire che la 9 fosse sua nonostante la presenza di Ronaldo.

Al mio arrivo, Ze Elias mi chiamò e mi disse “Resta con me ragazzo, oggi l’animale morde.”, dato che l’Inter aveva appena perso contro il Bologna. C’era tanta gente che urlava e discuteva, ed io non capivo nulla in mezzo a quel caos totale. In quel periodo i nerazzurri andavano male, avevano appena perso anche con Udinese e Lazio. Ricordo che in panchina c’era Mircea Lucescu, un allenatore sempre attento ai giocatori brasiliani. Ma per me non fu così.”

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy