Mai dire Inter: Suning vende le quote, il nuovo presidente è...TRUMP

Mai dire Inter: Suning vende le quote, il nuovo presidente è…TRUMP


La notizia bomba del giorno riguarda Donald Trump, ebbene il tycoon è..il nuovo presidente dell’Inter! Scherzo? Beh in effetti anche la sua candidatura a capo degli Stati Uniti è stata ridicolizzata anche da Homer Simpson, eppure..

Vi immaginate Trump alla guida dell’Inter? Noi ironicamente ci abbiamo provato raccontando passo per passo la sua giornata da presidente nerazzurro.

trump

ORE 05.00 Trump si sveglia, in realtà non dorme mai perché ha di fianco la neo first lady Melania Trump, qualcosa lo agita, la sua compagna sta leggendo il libro di Icardi “Sempre Avanti”, i conti non tornano, chi diavolo è Icardi?

ORE 05.05 Trump chiama Suning, “amichevolmente” chiede la valutazione dell’Inter in dollari, Suning risponde picche e sparisce nel nulla, il tycoon statunitense è il nuovo proprietario nerazzurro, casualmente dalla cartina geografica sparisce Nanchino.

ORE 05.10 Dopo 5 minuti di trattativa tra Trump e Suning con la prima risatina per il primo missile scagliato, Donald inizia le ricerche su tale Icardi Mauro, purtroppo ha Twitter bloccato ma appena eletto nomina una segretaria d’eccezione, è WANDA NARA.

ORE 05.30 Trump non dorme, al massimo riposa gli occhi, vede una delle ultime gare dell’Inter, si strappa i capelli dalla testa, ora completamente pelato si rivolge ad un nuovo tecnico che puo’ risolvere questi problemi, ANTONIO CONTE.

ORE 06.00 Trump sfoglia la rosa, chiama col numero privato Nagatomo, il terzino risponde: “PLONTO?” e dall’altra parte della cornetta parte un “PRRRR…”, Trump ha già trovato il suo bersaglio preferito.

ORE 08.00 Il nuovo presidente viene presentato alla stampa, da un quotidiano contro i colori nerazzurri arriva la prima offesa: “Lei non capisce di calcio”, Trump consegna il giornalista ad una squadra di hockey che spiega al malcapitato le cariche sulla balaustra. 

ORE 08.15 Trump chiama la cordata cinese che vuole il Milan, “amichevolmente” spiega loro che fine ha fatto Nanchino. I cinesi si ritirano, i rossoneri ritornano a Berlusconi, il derby sarà un piatto appetitoso tra i due.

ORE 09.00 Trump grazie al teletrasporto da lui appena acquistato si presenta alla Pinetina, chiede di Icardi ma Mauro non c’è. La notizia bomba è che il capitano sta preparando un nuovo libro, purtroppo Melania Trump è delusa ma Maurito questa volta ha deciso di sfogarsi sul serio.

ORE 10.00 Trump si fa spiegare il significato di Triplete, gli dicono “In Italia i sondaggi dicono che vincerà la Juve”, lui si piega dalle risate: “Si, i sondaggi, ahahah” casualmente alla Juve sparisce Higuain e Dybala indossa i colori nerazzurri. Non si può fare? E chi glielo dice?

ORE 11.00 Tavecchio si presenta ad Appiano Gentile, vuol dare il benvenuto a Trump. Donald lo scambia per un pensionato che tifa Obama e lo polverizza immediatamente.

ORE 12.00 Trump dalla sua sede di Milano, la Madonnina, osserva la città ma si annoia, decide di chiamare ancora Nagatomo col numero privato. Altra pernacchia per il giapponese.

ORE 13.00 Trump, Conte, Schillaci e Cesare Ragazzi si presentano alla squadra, tutti pronti per correre tranne uno. Icardi chiede di saltare l’allenamento per un indolenzimento inguinale, ma in realtà ancora non ha trovato il titolo del nuovo capolavoro. Per compensare l’assenza seduta tripla per Nagatomo.

ORE 14.00 Trump incontra la stampa. Gli chiedono Ronaldo e Messi all’Inter, lui risponde: “Perché LeBron non può approdare in nerazzurro?”. Ausilio toglie immediatamente l’account Inter da Twitter, non si sa mai. Trump chiede di Hillary, si presenta Totti, è lui il vincitore secondo i sondaggi ma tra inglese e italiano non si capiscono.

ORE 15.00 Donald riceve la visita di vecchi amici, tra questi il futuro preparatore del centrocampo nerazzurro, è Mike Tyson. Felipe Melo e Medel piangono dalla gioia.

ORE 16.00 Trump guarda una partita dell’Inter, si annoia, cambia canale, c’è la Formula Uno. Gli spiegano che Ferrari e Juventus sono collegate. Lui ride, poi casualmente con uno dei suoi codici segreti manda il gemello Claudio Lippi a Maranello. E’ il nuovo pilota. Juventus e Ferrari dichiarano guerra a Donald. Da quel momento spariscono entrambe nel nulla.

ORE 17.00 Trump è ospite di Barbara D’Urso, vorrebbe portare la famiglia in studio, ma prima chiede il motivo del mancato invito al Grande Fratello Vip. Manca solo la compagna, è ad un meeting di autocontrollo insieme a Felipe Melo, Edgar Davids e Roy Keane. Diversi feriti rilevati e la D’Urso piangendo realizza un’intera puntata sul dramma.

ORE 18.00 Donald Trump realizza un altro acquisto per l’Inter ed esordisce così in conferenza” Well, Io sono Donald, mamma butta la pasta, Inter bisogno di grande peso in attacco, ho comprato grande attaccante forte fisicamente“. Si presenta Giovinco.

ORE 20.00 Il tycoon legge del casting dei nerazzurri per il nuovo allenatore, Trump imita Suning e chiama il nuovo allenatore per l’Inter, è Chuck Norris. Trump se la ride.trump4

ORE 21.00 Sconcerti spiega a Trump cosa sia il calcio in Italia, lo fa con un allegro monologo della durata di tre ore. Il presidente vacilla, lui non vuole questa Serie A, qualcuno l’ha fregato: “La Serie A?E’ una cagata pazzesca”.

ORE 24.00 Trump scappa via dall’Italia, dimentica la compagna nel belpaese e casualmente legge un messaggio sul cellulare, è di Wanda e c’è scritto: “Ma per caso hai visto Maurito?E’ tutto il giorno che mi dice che fa compagnia a Trump, lascialo stare, deve scrivere un altro libro”.

ORE 00.01 Arriva un messaggio di Icardi: “The President ho il libro, s’intitola “Segnare caterve di gol ma vedere Vietto nella Selecciòn” dopo questo titolo Trump chiede il forzato rimpatrio negli Usa e si commuove alla vista della Casa Bianca.

ORE 01.00 Trump è ritornato negli USA, più facile fare il Presidente degli Stati Uniti che dell’Inter, dalla sua splendida avventura guarda con emozione l’unico pezzo pregiato che rapisce dall’Italia. E’ Nagatomo.

Donald Trump va a dormire, decide di sognare, sa che nel mondo tutto è possibile, ha regalato 24 ore da Mister President agli interisti, da domani ritornerà tutto alla dolce normalità, Handanovic che ride, Murillo che si spettina, Kondogbia che fa 3 assist in una partita, Melo che finisce una gara senza ammonizioni, Medel che bacia sulla guancia un avversario, Jovetic che fa sollevamento pesi senza infortuni e Icardi che non combina casini.

Trump ci insegna che nella vita tutto è possibile. Anche sognare l’Inter senza problemi. Ma che Inter sarebbe? Noiosa, senza cuore e emozioni da prima pagina. No, troppo brutto, Donald non vorrebbe una cosa simile.

trump1

 

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy