CdS - Roger Martinez a gennaio già in Italia? No del Jiangsu, ma c'è la carta Jovetic...

CdS – Roger Martinez a gennaio già in Italia? No del Jiangsu, ma c’è la carta Jovetic…

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Da quando Roger Martinez è stato acquistato dal Jiangsu, il club cinese di proprietà del gruppo Suning, non si fa altro che ipotizzare il momento in cui il colombiano, pupillo di Piero Ausilio, sarà portato in Italia dal club nerazzurro. Il Corriere dello Sport odierno riferisce che i piani dell’Inter consistano nel voler portare Martinez nel Belpaese già nel mercato invernale, collocandolo in un club che possa farlo maturare per sei mesi in modo tale da fargli prendere confidenza e conoscenza col nostro campionato, per poi portarlo a Milano già dall’estate.

joveticQui però subentra la volontà contraria del Jiangsu, che si sta giocando il proprio campionato grazie alle prestazioni e alle reti dell’attaccante e vorrebbe quanto meno tenerselo con sé fino al termine della stagione. La società cinese, in Cina, doveroso specificarlo, potrebbe cambiare idea solamente se arrivasse un giocatore di pari talento, o comunque in grado di poter trascinare una squadra. L’idea porta a Stevan Jovetic, obbligatoriamente riscattato dall’Inter ma abbastanza ai margini del progetto nonostante qualche scampolo di partita giocato qua e là. Cedendolo “internamente” l’Inter potrebbe evitare una minusvalenza e garantire una buona entrata economico nel proprio bilancio, oltre a fare spazio futuro proprio per Martinez. Sarebbe infatti consentire un iniziale ambientamento senza troppe pressioni a un giovane molto promettente, senza rischiare un nuovo caso Gabigol magari, col giocatore che non viene mai schierato in campo per paura di farlo bruciare vista la delicata situazione.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy