Burgnich: "L'Inter non ha una società"

Burgnich: “L’Inter non ha una società”


Le parole di Tarcisio Burgnich suonano lapidarie. L’ex difensore della Grande Inter di Angelo Moratti, intervistato all’interno del programma ‘Pezzi da 90‘ dell’emittente Radio Onda Libera, ha voluto dire la sua sul momento societario nerazzurro.

L’Inter non ha una società” commenta Burgnich “mancano un presidente e un manager. Soltanto la Juve in Italia ha una vera società. Se sarà Pioli il nuovo allenatore, il suo percorso dipenderà dallo spogliatoio. E’ incredibile la discesa che i nerazzurri hanno preso dopo aver battuto la Juve. A de Boer avrei dato più tempo. La Roma sta facendo benissimo, pur se è abituata a passare dalle stelle alle stalle, e il Napoli può risalire. Il Milan è una sorpresa e può arrivare tra le prime grazie al bel gruppo che si è formato. Ventura per la Nazionale sta coinvolgendo i giovani più interessanti. Nel nostro campionato mancano i giocatori che fanno la differenza, così in Europa le becchiamo. I difensori italiani di oggi difettano in concentrazione e umiltà”.

Burgnich TarcisioEcco l’intervista completa:

Dove sta sbagliando la dirigenza nerazzurra?
Ci vuole un grande manager che sappia gestire e collaborare con l’allenatore e la componente tecnica“.

Lei avrebbe dato più tempo a De Boer?

Sì, è stato bruciato in fretta quando c’era la consapevolezza che doveva ambientarsi e si parlava di progetto triennale“.

C’è rimasta solo la Roma a tenere aperto il campionato?
Anche il Napoli può risalire. Ha un allenatore serio e capace. La Roma gioca bene in un ambiente dove si passa facilmente dalle stelle alle stalle“.

Il Milan dove può arrivare visto il passo che sta tenendo?
Sta facendo molto bene e può durare. Può arrivare tra le prime“.

Alla ripresa del campionato ci sarà Milan-Inter e i rossoneri hanno 8 punti di vantaggio: è clamoroso?
Non era prevedibile. Il Milan sta facendo leva sul gruppo e per questo ottiene degli ottimi risultati“.

Ci sono squadre che stanno facendo benissimo come Lazio, Atalanta e Torino: è un segno particolare?
E’ una buona cosa. Ma la verità è che in Serie A mancano i giocatori che fanno la differenza, così in Europa le becchiamo. I difensori rispetto ai miei tempi? Hanno meno concentrazione e umiltà“.

Ventura quale verso può dare alla Nazionale?
Sta cercando e puntando su dei giovani interessanti. Si sono aperte delle buone condizioni“.

 

Fonte: TMW

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy