Tanta confusione in società, ma la presenza cinese allo stadio fa bene alla squadra: ecco il confronto

Tanta confusione in società, ma la presenza cinese allo stadio fa bene alla squadra: ecco il confronto

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

La vittoria costruita nel finale contro il Crotone è un toccasana per l’Inter, pronta a ricominciare con il nuovo allenatore dopo la sosta (forse Stefano Pioli). Intanto davanti ad una delegazione del gruppo Suning, compreso il figlio di Zhang Jindong, Steven, l’Inter nonostante 84 minuti difficili, ha annichilito i calabresi, trovando tre punti fondamentali. Zhang

La presenza dei cinesi allo stadio, venuti a Milano per il casting del toto allenatore dopo l’esonero di de Boer, conferma quella che è una tendenza positiva di questa stagione. Almeno un rappresentante Suning è stato in Italia per un match dell’Inter 5 volte, ed i risultati sono stati ottimi finora: 13 punti su 15, con il solo pareggio con il Palermo della seconda giornata. Nelle restanti 7 partite, i punti portati a casa sono stati solo 4 su 21, una cifra clamorosamente bassa.

Un segnale importante che potrebbe anche essere un caso, ma più probabilmente la presenza della dirigenza alla squadra aiuta i giocatori a sentire vicino il progetto Inter, a responsabilizzare questi calciatori che troppe volte abbiamo visto non impegnarsi al massimo.

 

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy