GdS - Chi è Marcelino? Modulo e visione di gioco del candidato in pole

GdS – Chi è Marcelino? Modulo e visione di gioco del candidato in pole


Sembra essere il candidato in pole per la panchina dell’Inter, al momento, Marcelino. L’ex allenatore del Villarreal sembra aver superato la concorrenza italiana di Guidolin, ma soprattutto di Stefano Pioli. Nelle prossime ore, la scelta definitiva da parte della dirigenza nerazzurra sul sostituto di Frank de Boer.

Intanto, la Gazzetta dello Sport, racconta il tecnico asturiano che ha toccato nell’esperienza al Villarreal il punto più alto della sua carriera, fino ad ora. Marcelino ha preso le redini del club spagnolo in Segunda, lo ha riportato subito in Liga e poi in Champions. Terza promozione ottenuta, questa, dopo quelle con Recreativo di Huelva e Real Saragozza. Senza dimenticare la grande avventura col Racing e l’esperienza negativa a Siviglia. 

marcelinoMa Marcelino potrebbe essere il profilo ideale a causa dell’intensità del suo lavoro. Ciò che contraddistingue il tecnico asturiano, infatti, è l’impegno e la serietà. I suoi allenamenti sono martellanti, così come la sua applicazione e la sua modernità, il tutto mixato alla passione. Non solo, l’ex Villareal pare avere anche una grande personalità, dote fondamentale per chi dovrà sedere su quella panchina nei prossimi mesi. E lo scontro con Musacchio e altri membri dello spogliatoio spagnolo dimostrano i suoi valori.

Inoltre, la sua Inter potrebbe far divertire: sarebbe un 4-4-1-1: Handanovic; Ansaldi, Miranda, Murillo, Santon; Candreva, Joao Mario, Medel, Perisic; Banega; Icardi. El Tanguito dietro al capitano nerazzurro, una soluzione molto interessante che potrebbe diventare il punto di forza del candidato numero uno alla panchina dell’Inter.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy