De Boer era l'unico a non sapere dell'esonero prima dell'allenamento di ieri: la ricostruzione

De Boer era l’unico a non sapere dell’esonero prima dell’allenamento di ieri: la ricostruzione


Incredibile: tutti sapevano dell’esonero di de Boer tranne il tecnico, allontanato poco prima dell’allenamento.”. La clamorosa indiscrezione arriva dal Corriere dello Sport, raccontando quindi le insolite tempistiche relative al cambio di guida tecnica e l’allenamento. miangue-de-boer

Era l’unico a non sapere del suo destino, ormai segnato. Ignaro di tutto ciò, si è presentato alle 8:30 al campo di Appiano Gentile, ben due ore e mezzo prima dell’inizio dell’allenamento. Si è cambiato ed è andato alla riunione tecnica, fissata per le 10:30. Quindici minuti prima è stato fermato dal ds Piero Ausilio e Gardini, che gli hanno comunicato ciò che la stampa sapeva già da giorni: la sua esperienza all’Inter era finita

I risultati sono stati negativi, Suning ha deciso di cambiare” è stato, in sintesi, il discorso. De Boer non ha fatto una piega: è tornato negli spogliatoi, si è rivestito ed è andato al campo a parlare per l’ultima volta alla squadra. “Vi ringrazio per quello che avete fatto e per l’impegno. Sono sicuro di aver dato il massimo in questa esperienza, esco a testa alta. Vi auguro il meglio, ma anche con il nuovo tecnico dovrete lavorare insieme, o non sarà cambiato nulla.” L’olandese ha poi salutato alcuni giocatori, quelli con cui più avevano legato. Gli altri, per lo coloro che erano stati esclusi dalle varie partite, lo hanno sostanzialmente ignorato.”

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy