Querelle Icardi-ultras: la società smentisce la tentata aggressione

Querelle Icardi-ultras: la società smentisce la tentata aggressione


La giornata di Icardi sembra non finire, tutto è iniziato in questi ultimi due giorni quando dalla sua biografia il bomber argentino sarebbe tornato a parlare della vicenda che lo ha ritratto protagonista nella gara della passata stagione persa al Mapei Stadium contro il Sassuolo, a fine gara Icardi e Guarin si resero protagonisti di uno spiacevole e duro confronto con una parte della tifoseria.
14724183_1279261478751423_1113712707_o
Oggi durante la gara casalinga contro il Cagliari, i tifosi della curva si sono presentati allo stadio con striscioni e cori anti-Icardi, fischiandolo per quanto detto e per come si sia comportato. La curva non ha accettato assolutamente quello che è stato scritto, ritenendo il tutto un azione di puro marketing. A fine gara, 40 tifosi si sarebbero recati sotto la casa del capitano nerazzurro e secondo quanto rilevato dopo aver appeso l’ennesimo striscione di giornata avrebbero tentato anche di assalire la macchina del giocatore. Il peggio sarebbe stato evitato dal portinaio del condominio che si è presentato fuori dal condominio addirittura con una pistola in bella vista.

La società in questi minuti ha smentito categoricamente, affermando che contrariamente a quanto riportato da alcuni organi di informazione, non c’è stata nessuna tentata aggressione davanti la casa di Icardi. Vedremo nei prossimi giorni quale sarà la posizione della società in merito a questa situazione scottante.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy