Icardi-Nazionale, l'insostenibile tesi di Maradona

Icardi-Nazionale, l’insostenibile tesi di Maradona


Tra le pagine della Gazzetta dello Sport di oggi spunta una riflessione, ad opera di Paolo Condò, sull’intricata vicenda relativa alle mancate convocazioni di Mauro Icardi in Nazionale, intorno alla quale sono arrivati più commenti. L’ultimo riguarda il botta e risposta tra il numero 9 dell’Inter e Diego Armando Maradona, già schieratosi più volte apertamente contro l’attaccante di Rosario. Queste le parole di Paolo Condò:

Quando Diego Maradona dà del traditore a Mauro Icardi, implicitamente sostiene alcune tesi di una certa gravità. La più evidente è che le donne non abbiano diritto a un’autonomia sentimentale, ma costituiscano una proprietà, un bottino di guerra, in parole più primitive una «roba» che – in quanto tale – non può venire «spostata» da un uomo a un altro senza il consenso del primo. A Diego sfugge il fatto che sulle ceneri di una storia d’amore evidentemente conclusa è nata un’altra storia d’amore, di insindacabile bellezza esattamente come la precedente. Scrisse Jorge Amado che innamorarsi e disinnamorarsi non succede per colpa o merito di nessuno, succede e basta: Maradona ignora questo o, cosa più grave, non se ne cura in ossequio al concetto tribale della difesa del proprio clan.

Nessuno gli chiede di diventare amico di Icardi, ma rispettare i sentimenti che legano lui e Wanda Nara – perché in tutta evidenza di sentimenti si tratta – dovrebbe essere un’ovvietà. La replica di Maurito all’ennesima provocazione è stata piccata: non essendo coinvolti possiamo restare più freddi, e giudicare sbagliati certi giudizi a prescindere dal pulpito dal quale provengono. Non è che Maradona non possa parlare perché la sua vita non è stata esemplare; semplicemente, le tesi che ha sostenuto sarebbero irricevibili anche da un monaco di clausura. Specie in tempi terribili come questi, dove non passa giorno senza che qualche verme non arrivi fino all’omicidio pur di negare a una donna il diritto a decidere dei suoi affetti. 281313-800

La dinamica del triangolo fra Icardi, Maxi Lopez e Wanda Nara è arcinota e non intendiamo tornarci, riguarda la sfera intima di tre persone – e dei loro figli – e per quanto si tratti di personaggi pubblici è fuorviante iscriverla alla categoria gossip (che oltre tutto vuol dire «pettegolezzo», mentre qui è tutto provato, asserito, conclamato). Diversa è la questione relativa all’ostracismo da parte della nazionale argentina nei confronti di Icardi: oltre a giustificare una chiamata con il proprio rendimento – fra i centravanti è ancora dietro a Higuain e Aguero, ma le distanze si sono assottigliate e il tempo gioca a suo favore – all’attaccante interista dovrebbe essere riconosciuto in patria il merito di aver declinato la scorciatoia della naturalizzazione italiana, accettando di mettersi in coda in un periodo storico in cui i grandi attaccanti eleggibili per la Seleccion sono moltissimi. La sua è stata una prova d’amore, per restare in tema, ed è spiacevole registrare le voci che allineano sulle posizioni di Maradona campioni di oggi come Messi e Mascherano. Spiacevole, ma per il c.t. Edgardo Bauza dovrebbe essere lo stesso: pur potendo contare sui migliori giocatori di questa generazione, l’Argentina ha perso tutto ciò che poteva perdere. E dunque nessuno si è guadagnato un diritto di veto su chicchessia.”

Chi Siamo

Spazio Inter è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sulla FC Inter 1908, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per il San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Editore: Cierre Media SRLS - P.IVA: 07984301213

Direttore editoriale "SpazioInter.it": Antonio Caianiello

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da Fc Inter 1908

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Facebook

Copyright © 2015 Cierre Media Srl