GdS - Zheng Ming: "Quest'anno andiamo in Champions, poi la vinceremo"

GdS – Zheng Ming: “Quest’anno andiamo in Champions, poi la vinceremo”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport Zheng Ming, l’uomo che il Suning ha scelto per far da ponte tra Milano e Nanchino, chiarisce subito le cose: “Il Suning continuerà di sicuro a investire nella squadra per fare crescere l’Inter. Vogliamo che in Italia si sappia che abbiamo a cuore le sorti del club e che, oltre al calcio, collaboreremo con la città di Milano e con il vostro Paese per sviluppare lo sport e il commercio. Per ora la nostra priorità è l’Inter”.

Magari conoscendo la stampa italiana ha voluto assicurarsi che fossero chiari i punti di base.

Zheng, ormai spesso a Milano, è un esperto di calcio, settore in cui lavora da oltre 20 anni, è stato vice direttore generale del Jiangsu, ora è l’uomo di Suning per i nerazzurri e riporta i progressi direttamente a Liu Jun, Ren Jun e al giovane Steven.

Dopo aver chiarito che per il Suning, mister Zhang e gli altri soci, il calcio non è solo business, ma affare di cuore, come dimostrano gli investimenti fatti fino ad oggi sulla squadra maschile e femminile in prima divisione cinese,nel settore giovanile ed in progetti a lungo termine, dice che non ci saranno stravolgimenti.

deboerzhangbolingbroke“Preferiamo un atterraggio morbido. Abbiamo bisogno di tempo per capire la situazione e faremo i necessari cambiamenti solo quando sentiremo che è il momento giusto”. Quindi Thohir ed il suo management al momento (per quanto?) rimangono, in futuro si comanderanno loro, ma senza snaturare la Beneamata. Anche questo è importante chiarire e Zheng lo fa: “Vogliamo mantenere un’Inter italiana. Quello nerazzurro è un club con la propria storia e cultura, abbiamo rispetto per le tradizioni, non vogliamo che l’Inter diventi cinese”.

Si passa poi al calcio giocato e sul momento dell’Inter: “Con de Boer ci vuole pazienza e dobbiamo dargli tempo per vedere cosa può ottenere. Non esprimiamo giudizi adesso. Suning darà tutto il suo supporto all’allenatore e alla squadra, poi al momento giusto farà le sue valutazioni e sceglierà la strada migliore per l’Inter, che è la cosa più importante”. Fiducia sì, ma a “scatti meritocratici”.

Il fatto importante detto in chiusura è che, se necessario, si investirà anche a gennaio e l’obiettivo di questa stagione dev’essere un piazzamento in zona Champions. Per il futuro invece si punta a tornare sul tetto del mondo e vincerla questa benedetta coppa dalle grandi orecchie.

Perché ora la priorità sono i risultati e con quelli in tasca, tutto verrà più facile.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy