Sei qui: Home » Copertina » Icardi, quanto sei bello quando giochi contro la Juventus?

Icardi, quanto sei bello quando giochi contro la Juventus?

Icardi è il giocatore più rappresentativo dell’Inter. Il capitano però ha destato più di una critica per il suo gioco-non gioco durante le partite. Quando gioca contro la Juventus però, Maurito si trasforma e inizia a sacrificarsi per la squadra, lottare su ogni pallone, appoggiarsi ai centrocampisti e segnare a raffica. Ieri sera non ha fatto eccezioni.

icardi-juve-4Chi scrive è un sostenitore di Icardi, l’attaccante deve segnare: se lo fa ha fatto il suo compito. Sono condivisibili però certe critiche al centravanti argentino sullo sviluppo di gioco e la partecipazione alla manovra dell’Inter. Anche i critici più aspri non potranno negare che Icardi contro la Juventus ha giocato una partita pazzesca, fantastica e ai limiti della perfezione.

E questo succede sempre quando le strade dei bianconeri e di Maurito si incrociano. Ieri sera il capitano nerazzurro ha fatto a sportellate con tutti i difensori bianconeri, rendendo difficile la vita a giocatori come Benatia, Chiellini, Bonucci e Barzagli: non proprio gli ultimi arrivati.

LEGGI ANCHE:  Inzaghi: "Lukaku deve stare sereno", poi il commento sulla situazione Onana

7 gol spalmati tra Sampdoria e Inter non possono essere un caso. Segnare contro le big come contro l’ultima in classifica può significare solo che il giocatore è un fenomeno da tenersi stretto e da costruirci attorno la strada. Il sorriso di Zhang Jindong, appena appena accennato, era sicuramente rivolto a chi gli dava del pazzo per aver rifiutato in estate 60 milioni dal Napoli.

L’ultimo dato statistico, che ha un lato drammatico, riguarda i gol stagionali dell’Inter: 5 gol totali, di cui 4 di Icardi e uno di Perisic, proprio su assist del capitano nerazzurro che per una sera diventa a pieno merito idolo indiscusso del Meazza.