RILEGGI LIVE – De Boer: “Icardi leader? E’ un giocatore prezioso”. Icardi: “Ronaldo? Il miglior attaccante della storia”

A breve vi riportiamo la diretta scritta della conferenza stampa di de Boer ed Icardi alla vigilia di Inter-Hapoel Be’er Sheva. 

A de Boer: Quanto è importante vincere domani per replicare il successo di Pescara?
Vogliamo vincere, sarebbe importante proseguire dopo domenica. Vogliamo vincere tutte le partite in casa nel girone per arrivare a quota 9 punti, è il nostro obiettivo“.

A de Boer: Cosa conosce dell’Hapoel Be’er Sheva?
Ci siamo documentati attraverso la tecnologia attuale che permette di conoscere gli avversari. Noi rispettiamo l’Hapoel, è andato vicinissimo alla qualificazione in Champions League giocando contro squadre come Olympiakos e Celtic Glasgow. Hanno della qualità nella squadra, sicuramente sono un gruppo molto serio“.

A de Boer: La stampa parla maggiormente della sfida della Juventus: cosa ne pensa? 

Normale che si parli della partita contro la Juventus. Noi siamo preparati al meglio per la partita di domani. E vogliamo dimostrarlo ai nostri tifosi”.

A de Boer: Di cosa è rimasto maggiormente soddisfatto dalla vittoria col Pescara?

“Le tante occasioni create. C’è comunque sempre da migliorare, soprattutto per quanto riguarda le occasioni concesse all’avversario”.

A de Boer: Si respira un’atmosfera diversa dopo la vittoria di domenica?

Sicuramente, si respira sempre una bella atmosfera dopo una vittoria. L’obiettivo è continuare così. L’atmosfera è diversa, volevamo vincere ed è quello che ci serviva, soprattutto a livello mentale. Vogliamo vincere anche domani, dobbiamo lavorare duramente”.

A de Boer: Qualche accenno alla formazione di domani?
Non parlo mai di chi giocherà prima della partita. Devo ancora dirlo ai giocatori stessi”.

A de Boer; Quanto è importante Icardi?

Per me è importante avere giocatori come Mauro, ma tutti devono essere preziosi. Handanovic, per esempio, è stato decisivo domenica sera. Icardi deve dimostrare in ogni gara di essere forte, sia in partita che durante gli allenamenti”.

A de Boer: Ci sarà un nuovo Milan con pedine ex Inter, ha un suo giudizio?

Non è certamente bello se brave persone e ottimi collaboratori vadano a rafforzare una diretta concorrente. Ma è una scelta che rispetto”.

A Icardi: TI senti uno di quelli che possono fare la differenza?

Non è che non voglia mettermi sulle spalle l’Inter. Voglio specificare che siamo una squadra, per questo siamo in 25  e ognuno di noi deve dare il suo contributo. Si parla tanto di gol ovviamente perché sono un attaccante”.

icardi de boer

 A Icardi: Il modulo con cui preferisco giocare?
Mi trovo bene col modulo di Pescara, col 4-2-3-1 perché ho giocatori con grandi qualità che mi mandano in porta per fare gol. Quando ho tutti questi giocatori che mi possono fare assist sono contento. Col 3-5-2 non ci giocavamo da quanto c’era Mazzarri e non eravamo abituati ma abbiamo provato. Siamo tornati al 4-2-3-1 che usavamo anche con Mancini e ci siamo trovati bene; non sono io che scelgo il modulo, ma mi trovo bene”.
A Icardi: Paragone con Ronaldo, cosa ne pensi?
Con Ronaldo non c’è un paragone, è il miglior attaccante che c’è stato nel calcio. Sarebbe bello alzare una coppa con l’inter, voglio vincere con questa squadra”.
A Icardi: Tre gol, due di testa: Cosa è cambiato rispetto al passato, in cui di testa segnavi molto poco?
“Quest’anno due gol di testa perché abbiamo giocatori come Candreva che sono bravi a calciare e a mettere grandi palloni in area. Secondo da Banega che ha un gran piede. Da piccolo segnavo tantissimo di testa, è un caso. Mi alleno per migliorare, devo essere pronto per qualsiasi cosa”.
A Icardi: Ti senti trascurato dall’Argentina?
Si parla troppo della Nazionale. L’allenatore deve scegliere. Sarò pronto quando mi chiamerà, spero di riuscire a convincerlo”.
A Icardi: Clausola superiore a 100 milioni, più di Higuain. Cosa ne pensi?
Higuain vale tutti quei soldi perché ha fatto tanti gol. La mia clausola la decide la società, non io. Io voglio restare all’Inter e fare il massimo per questa maglia”.