AAA cercasi terzini in casa Inter: Santon e D’Ambrosio continuano a non convincere, si aspetta Ansaldi

All’Inter il problema dei terzini è antico come la certezza di avere un ottimo portiere. Ai vari Zenga, Pagliuca, Julio Cesar e oggi Handanovic i nerazzurri hanno potuto aggiungere gli ancor più vari Brechet, Dodò, Wome, Nagatomo e Santon. Se con Chivu (difensore centrale adattato più che dignotosamente) e Maicon abbiamo vissuto un lustro di serenità, certo non si può dire lo stesso delle ultime stagioni.

Ansaldi-19Il problema dei terzini era chiaro fin dall’inizio del mercato, ma se prendi due giocatori come Erkin, rispedito al mittente dopo un mese e mezzo, e Ansaldi, buon giocatore ma non certo Dani Alves o Alaba, non puoi certo aspettarti di risolvere il problema. Ad oggi il titolare è Santon, giocatore che non ha superato le visite mediche in ben due squadre, e in campo questa cosa non passa certamente inosservata.

LEGGI ANCHE:  Il giornalista sicuro: "Non è fallo!"

Dall’altra parte D’Ambrosio, giocatore che ci mette sempre l’anima ma con limiti tecnici evidentissimi. Ci sarebbe libero, oltre al solito Maicon, anche un certo Caceres: giusto metterlo sotto contratto? Probabilmente no. Un giocatore della sua età, con il suo ingaggio, con i suoi scricchiolii e soprattutto con la sua testa fuori dal campo non servirebbero per cambiare il volto di questa squadra. Servono dei campioni veri.

Con ogni probabilità, la coppia dell’immediato futuro sarà Ansaldi-Nagatomo per abbinare la velocità del giapponese alla tecnica e fisicità dell’ex Genoa: si spera che a gennaio si agisca con decisione su un vero fuoriclasse del ruolo. Suning, pensaci tu.

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI