CdS - Icardi giura fedeltà all'Inter: "Resto, felice di esserne il capitano"

CdS – Icardi giura fedeltà all’Inter: “Resto, felice di esserne il capitano”


Mauro Icardi si è concesso in esclusiva ai microfoni del Corriere dello Sport, al quale ha tratteggiato presente e futuro della sua (travagliata) storia all’Inter. Il capitano nerazzurro giura fedeltà alla maglia nerazzurra: “Sono qua e sto bene qua dove sono. Ho un contratto con l’Inter sino al 2019, la mia squadra. Lavoro per migliorarmi, al resto ci pensa la società”.

Sulle volontà e sul lavoro che sta svolgendo il suo agente, nonché moglie, Wanda Nara, dice: “Il nostro obiettivo come famiglia è restare a Milano, è casa nostra. E questo è il motivo per cui Wanda sta parlando con la società, cercando una soluzione. Un voto come procuratore? Le darei 10, sta lavorando bene“.

Sul mercato, chiosa: “Le voci non mi interessano. La mia volontà è sempre la stessa. Sono felice qua, e contento di essere il capitano dell’Inter. Se mi vedrei con un’altra maglia addosso? Io sono interista, molto interista. L’Inter è la squadra per cui faccio il tifo, amo questi colori. Il legame che c’è tra me e questi colori è forte. Voglio vincere con questa maglia”.

Icardi-argentina

L’obiettivo dell’Inter per la stagione che sta per aprire i battenti è sempre lo stesso: “Quello che avevamo lo scorso anno e non siamo riusciti a raggiungere. Inoltre, fare più strada possibile in Europa League. Banega? L’ho conosciuto in Nazionale, mi ha confermato di avere una classe immensa guardandolo in tv. Ansaldi? Un professionista, abbiamo legato già. Non molla mai”.

Infine, gli viene chiesto se abbia voglia di lasciare un messaggio per Messi, intenzionato a lasciare la Nazionale: “Il miglior giocatore al mondo. Dopo le vacanze, sono convinto che gli sia passato, è troppo importante per l’Argentina e per il calcio in generale”.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy