Moratti tra Inter ed Emergency: le nobili "passioni" dell'ex presidente

Moratti tra Inter ed Emergency: le nobili “passioni” dell’ex presidente


Massimo Moratti è un uomo libero. Dopo aver ceduto le sue quote a Suning, l’ex patron nerazzurro si è tolto dalle spalle un peso non indifferente, sia dal punto di vista economico (finanziaramente l’Inter ha gravato per anni sulle spalle della famiglia di petrolieri) sia culturale, dato che quando i risultati non confermavano le aspettative il presidente era il primo a essere fischiato, metaforicamente e non. moratti

Ora che l’Inter non è più un impegno, il Moratti “pensionato” può dedicarsi anche all’altra passione, quella più nascosta e nobile: aiutare i più deboli. L’ex presidente è fraterno amico di Gino Strada, fondatore dell’istituzione “Emergency” (nata nel 1974), con cui condivide la fede calcistica per i colori nerazzurri e lo spirito di carità nei confronti dei meno fortunati.

Nell’ambiente interista tanti sono i profili di coloro che sono impegnati nel sociale: da Angelo Moratti ed Ernesto Pellegrini (che tuttora inaugura gratuitamente “case del cibo e della solidarietà” in tutta Italia) a Javier Zanetti, con la sua organizzazione no profit “Pupi“. Ora si può aggiungere anche Massimo Moratti. Già attivamente impegnato con Emergency, l’ex patron (e sua moglie. Milly) potrà fare ancora più bene, in maniera più concreta e partecipata. La sua seconda missione è appena cominciata.

(Fonte: Calciomercato.com)

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy