GdS – Operazione Inter-Crotone: i nerazzurri virano su Ferrari. Tutta colpa di… Berardi

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Magari non si potrà parlare di effetto domino ma poco ci manca, il rifiuto del Sassuolo nell’aprire una trattativa per Berardi muove una serie di pedine tra Inter, Juventus, Sassuolo ma non solo, arrivando poi ad intavolare un discorso anche col Crotone per Ferrari.

il-difensore-del-crotone-gian-marco-ferrari_739003

Gian Marco Ferrari, scrive La Gazzetta dello Sport, è il difensore rivelazione della scorsa Serie B, il Crotone lo valuta 5 milioni, cifra che ha spaventato il Genoa, ma non l’Inter, pronta a prelevarlo per lasciarlo poi un altro anno alla corte di Nicola e della squadra neopromossa in A.

Cosa c’entrano Juventus e Sassuolo? Il no all’operazione Berardi ha di fatto bloccato la trattativa tra Ranocchia e neroverdi, se una squadra rifiuta 25 milioni significa che può permettersi lo stipendio dell’ex capitano nerazzurro, cosa che invece Squinzi vorrebbe a carico dei nerazzurri in un’operazione legata al prestito di Ranocchia. Così bloccando l’operazione Ranocchia non si apre nemmeno quella legata al passaggio di Acerbi all’Inter ma non solo, virando su Ferrari i nerazzurri bloccano il discorso che proprio Juve e Sassuolo avevano aperto col Crotone con i passaggi simili all’avventura di Berardi, parcheggio a Reggio Emilia e poi destinazione futura a Torino.

Ferrari così rischia di essere l’ennesimo screzio di mercato fra Inter e Juventus, con il Crotone più ammaliato dalle contropartite promesse dai nerazzurri che dall’asse bianco-nero-verde che rischia di bloccare più giocatori.