La perla di Shaqiri: “Se il marchio Puma producesse anche preservativi…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Xherdan Shaqiri ha “tuonato” con una perla di rara bellezza dopo il match che ha visto la sua Svizzera impattare contro i padroni di casa della Francia, nell’ultima del girone A. Se Sommer si è limitato a prendere con filosofia l’accaduto (“Può succedere, significa che in campo c’è stata battaglia”), l’ex Inter ed ora allo Stoke City si è lasciato andare ad una “perla” in riferimento alle maglie sponsorizzate dal marchio Puma – sponsor anche della Nazionale italiana – che si sono strappate a quattro suoi compagni di squadra.

maglia-strappata-svizzera-puma

Questa l’ironia di Shaqiri ad un giornalista nel post partita: “Spero che Puma non produca anche preservativi”.

Ebbene, il riferimento è dunque al fatto che diversi suoi compagni di squadra, durante Francia-Svizzera, abbiano dovuto cambiare ripetutamente la maglietta strappatasi nei “contrasti” con i transalpini. Chissà che la Puma, dopo questa sua uscita, non decida di cogliere la palla al balzo e lanciarsi anche nel mondo del profilattico.