CdS – Candreva sempre il primo nome sulla lista di Mancini, ma lo scoglio è Lotito

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Per la squadra 2016/17 servono pochi tasselli, ma di qualità, così l’Inter e Mancini si tengono aperte più ipotesi di mercato, Berardi, Lamela e sopratutto Antonio Candreva.

Candreva

Dei tre nomi, scrive il Corriere dello Sport, l’unico che vuole cambiare aria è il laziale, in quanto su Berardi esiste il veto della Juventus con conferma del gioiellino al Sassuolo anche nell’anno dell’Europa League per Squinzi, mentre per Lamela il Totthenham chiede tantissimo vista la sua stagione da protagonista.

Resta quindi Candreva, 29 anni e un ciclo che alla Lazio risulta terminato, con voglia di provare nuove avventure ed un contatto costante tra Ausilio e l’agente del giocatore, Federico Pastorello, che non lesina di esaltare il suo assistito dicendo che “Sarebbe il Perisic della fascia destra, l’ideale per Mancini“.

A parole tutto bene, ma con i fatti resta da intavolare una trattativa con Claudio Lotito: ipotesi che non esalta i dirigenti nerazzurri, con una valutazione del giocatore intorno ai 25 milioni senza contropartite. Cosa che al momento blocca l’Inter, sempre in attesa che l’assemblea del 28 giugno possa chiarire in che quantità Suning Group può agire in questo mercato, fair play finanziario permettendo.

A questo punto ci si attende che il giocatore prenda una posizione ferma ancor prima della fine degli Europei, se non proprio alla fine della competizione, facendo così scendere Lotito ad una trattativa che ad oggi risulta ancora difficile.