TS – Vecchi non cede alle lusinghe estere e di B e resta alla guida della Primavera

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il suo contratto scade tra un anno e l’intenzione è quella di onorarlo fino alla fine, sperando anche che la nuova proprietà sia d’accordo nell’estenderlo ulteriormente. Stefano Vecchi ha ancora voglia di Inter, di giovani, di Primavera. Vecchi

L’ex tecnico del Carpi, secondo quanto riferito da Tuttosport, ha avuto richieste dalla Serie B, in particolar modo da Ascoli e Catania, mentre un’altra proposta allettante è provenuta dalla Svizzera, esattamente da Lugano, dove la squadra appena salvatasi con Zeman ha deciso comunque di non rinnovare il proprio rapporto professionale col boemo. Queste ipotesi sono state tutte scartate da Vecchi, che dopo la vittoria di quest’anno in Coppa Italia, ha ancora voglia di arricchire la sua personale bacheca, ricca di trionfi nelle ultime stagioni.

Per quanto riguarda la nuova proprietà, la sua priorità sarebbe quella di avere un rinnovo di contratto con una particolare clausola rescissoria in caso di chiamata di una big o comunque di un progetto appetibile e ambizioso dal quale ricominciare a darsi da fare anche nel calcio professionistico.