Mancini: "Non è facile vincere subito. Siamo migliorati ma dobbiamo crescere ancora per puntare ai vertici. Sul mercato..."

Mancini: “Non è facile vincere subito. Siamo migliorati ma dobbiamo crescere ancora per puntare ai vertici. Sul mercato…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Quarto posto garantito matematicamente, Roberto Mancini ai microfoni di Sky fa il punto dopo Inter-Empoli.

Mancini

Sicuramente è difficile eliminare certi difetti, ma le partite si complicano sempre, abbiamo fatto un cambio con Jovetic e un minuto dopo si è fatto male Icardi e abbiamo perso un po’ di potenziale offensivo, era una partita da chiudere nel primo tempo. Con la Juve non penso che si possa lottare ma a volte il calcio è strano e imprevedibile e per esempio vince il Leicester la Premier League. Io penso che abbiamo fatto un buon campionato con degli errori, non è l’Inter del 2006-2010, ci vuole pazienza e sicuramente dobbiamo migliorare molto“.

Il tecnico prosegue: “Non so se alla lunga può pesare ai giocatori non giocare la Champions, se un giocatore ha questa volontà è una cosa bella e verrà accontentato. Vincenti credo che sia difficile con la Juve così ma il calcio è strano, noi leggendo la partita di oggi ci siamo messi 4-3-3 ma anziché salire ritornavamo indietro, specialmente dopo l’uscita di Mauro, abbiamo avuto 4-5 palle gol e dovevamo segnare e poi capire quando c’è da difendere bisogna difendere bene come contro Napoli e Roma. Per vincere il campionato bisogna saper leggere tutte le partite. Tra i più migliorati Kondogbia, Perisic, Brozovic nonostante i suoi errori, Murillo ha fatto un buon girone d’andata. Ai tifosi li ringrazio perché abbiamo la media spettatori più alta, ci sono sempre stati, è stata la miglior stagione degli ultimi 5 anni ma cercheremo di far di più

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy