Handanovic: “Siamo delusi perchè volevamo arrivare fra le prime tre. Futuro? Nel calcio non si sa mai”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Samir Handanovic ha parlato ai microfoni di Sky dopo il successo per 2-1 contro l’Empoli: “Cosa manca all’Inter per crescere? Non lo so, io sono un portiere e faccio il mio lavoro. Quelli che stanno più in alto di certo lo sapranno. Ogni partita ci creiamo problemi da soli. Anche oggi alla fine l’Empoli ha avuto l’occasione per pareggiare, purtroppo quest’annata è così, siamo noi a complicarci le gare ma alla fine la classifica rispecchia i meriti quindi evidentemente è giusto che si andata in questo modo”.

IM_Handanovic-770x470

L’ammonizione odierna gli farà saltare l’ultima partita di campionato contro il Sassuolo: “Mi dispiace, ma visto che siamo sicuri del quarto posto è giusto che giochi anche Carrizo. La mia ultima partita a San Siro? Ho un contratto, ma nel calcio non si può dire mai. Se mi dispiace non giocare la Champions? Era un mio obiettivo, mi dispiace”.