Inter, quando la rabbia diventa rossa

Inter, quando la rabbia diventa rossa

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

La gara con la Lazio ha confermato una cosa già successa all’andata: oltre alla sconfitta anche l’incapacità di chiudere la partita in 11.

melo5

Ieri è toccato a Murillo andare negli spogliatoi anzitempo: un doppio giallo in due minuti oltre al rigore causato, una situazione figlia di una confusione tattica nel tentativo di rimonta disperata, anche se non è la prima volta che i nerazzurri non riescono a chiudere al completo.

I giocatori espulsi con doppio giallo quest’anno sono sei: Murillo guida la classifica con due partite chiuse con la doppia ammonizione, mentre a quota una Telles, Miranda, D’Ambrosio, Nagatomo e Melo.

Per scherzarci, Mancini tempo fa diceva che si giocava meglio in 10: all’andata il rosso era spettato a Felipe Melo con una brutta entrata su Biglia, mentre sono 4 i giocatori espulsi direttamente nell’Inter, con Nagatomo, Kondogbia e Miranda che fanno compagnia all’ex Galatasaray.

L’incapacità di chiudere in 11 è un limite caratteriale di una squadra costruita con più mastini che artisti, ma anche un limite nel controllare i nervi, sopratutto quando si è in svantaggio, cosa che poi compromette l’andamento della gara.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy