GdS – La moviola di Inter-Udinese: nessun errore grave di Celi ma alcuni gialli sono inutili

Nello spazio della Gazzetta dello Sport riservato alla moviola, si valuta il lavoro di Celi in Inter-Udinese. L’arbitro usa un metro all’inglese, lasciando correre spesso il gioco, ma poi si perde in alcune ammonizioni esagerate.

Per esempio quella di Perisic, che protesta (giustamente) in maniera normale e assolutamente non offensiva. Troppo affrettato qui il cartellino. Come anche per Zapata: il colombiano commette un fallo normale su Nagatomo, che lo anticipa, ma viene ammonito ingiustamente.

ivan-perisic-inter-serie-a_y317g2u09q4d183isrqvf4d3d

Bene su due situazione da rigore invece: il gomito di Badu è attaccato al corpo sul cross di Biabiany  non è da fischiare, come Icardi che si appoggia su Wague ma il centrale dell’Udinese non commette fallo. C’era forse un fallo su Miranda, che controlla in area e vede Zapata rovinargli addosso, che non cerca quasi la palla. Rigore dubbio, poteva esserci.

Gestione cookie