Brozovic, assist e fantasia al potere. L’Inter riparte grazie al suo estro

La prima vittoria in rimonta della stagione nerazzurra porta la firma di Marcelo Brozovic. Infatti, il croato è la mente delle reti nerazzurre: sua la perla in occasione del vantaggio nerazzurro così come l’assist per il contropiede del 3-1, firmato Eder.

MILAN, ITALY - NOVEMBER 22:  Marcelo Brozovic of FC Internazionale Milano celebrates his goal during the Serie A match between FC Internazionale Milano and Frosinone Calcio at Stadio Giuseppe Meazza on November 22, 2015 in Milan, Italy.  (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Il tuttofare nerazzurro, jolly di centrocampo: duttilità e fantasia sono le sue armi migliori, oltre che un buon tiro dalla media distanza, che lo rendono un centrocampista conteso da molte squadre europee. La prestazione di ieri sera è stata eccezionale: a parte il primo tempo, sottotono, che riprendeva gli strascichi di mercoledì sera, nella ripresa, ha trovato la giusta posizione in campo e con la solita corsa e qualità, oltre che le sue geniali geometrie, ha dato imprevedibilità alle sortite offensive dei nerazzurri.

Un giocatore imprescindibile per la sua tecnica e visione di gioco, ma che per la sua giovane età dimostra di essere un pò troppo discontinuo. Infatti, alterna prestazioni eccezionali ad altre meno brillanti: la continuità è un aspetto su cui dovrà lavorare assiduamente, un pò come tutta la squadra, per diventare quel regista di cui l’Inter ha davvero bisogno. Le premesse ci sono tutte: Brozovic potrà essere il condottiero dell’Inter nella prossima stagione per tornare a vincere.

Gestione cookie