ACCADDE OGGI – Adriano e Martins stendono il Perugia per 2-3

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Undici aprile 2004, l’Inter di Alberto Zaccheroni si prodiga in una rimonta spettacolare a Perugia vincendo per 2-3 tra le polemiche, con un personalissimo show dell’Imperatore Adriano, autore di una doppietta, ed il sigillo finale di Oba Oba Martins. Con questa vittoria ed i tre punti in cassaforte, la Beneamata si portava momentaneamente a 49 punti, ad un punto dal quarto posto occupato dal Parma. Ma non è stato tutto rosa e fiori…

Un match, quello del “Curi”, condito sin dal principio dalle polemiche per la sua collocazione in calendario di domenica, nel giorno di Pasqua, e nel post partita da quelle degli umbri e dei suoi tifosi, adirati con il guardalinee per non aver fermato Adriano in fuorigioco in occasione della terza ed ultima marcatura nerazzurra, quella di Martins. Non è tutto: mentre il pullman dell’Inter sostava nella zona dell’antistadio in attesa di partire, Vieri veniva colpito alla testa nella zona temporale sinistra da una bottiglia, riportando una ferita ed una contusione.

12966250_1141646849179554_668550817_n

 

Tutto questo, come anticipato, a far da cornice ad un match entusiasmante, che vede i nerazzurri portarsi in vantaggio con Adriano, al 25′, dopo una prodigiosa azione in solitaria. Il Perugia però non demorde e, dopo aver sbattuto per ben due volte sul montante, prima impatta il risultato al 5’st con il colpo di testa targato Di Francesco e poi ribalta la gara al 13’st con l’ex Brescia Hubner. Quando il risultato sembra non subire ulteriori scossoni, ecco salire in cattedra il classico finale targato “Pazza Inter“, nel quale i nerazzurri prima riprendono gli umbri al 41’st con il solito Adriano, e poi chiudono i conti due minuti più tardi con il contestatissimo sigillo di Martins.

Ecco il video di quel match al cardiopalma.