Marchetti: “In estate si prospetta un’altra rivoluzione, ma con Mancini?”

Luca Marchetti
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Luca Marchetti, esperto di calciomercato per Sky Sport e Tuttomercatoweb.com, in un editoriale per quest’ultima testata ha analizzato la situazione delle cinque principali società italiane tra risultati di campo e di mercato, includendo ovviamente anche l‘Inter, per la quale il bilancio non è positivo. Colpi che non hanno entusiasmato secondo le aspettative e un futuro ancora nebuloso. Ecco le sue parole a riguardo:

mancini

 

 

 

 

 

 

“E a proposito di giocatori che rendono o che invece si fermano. Prendete Eder: da tutti considerato come miglior acquisto del mercato invernale non è riuscito affatto ad imporsi in maglia nerazzurra. Dobbiamo parlare di acquisto sbagliato? A livello di rendimento certamente sì. Così come per altri giocatori nerazzurri (vedi Jovetic) sui quali Mancini aveva puntato molto per tornare ai vertici, almeno in Italia. I risultati non aiutano, ma i risultati sono la conseguenza del rendimento in campo. Sempre intrecciato con la capacità dell’allenatore, ovvio. E nella Milano nerazzurra siamo al limite. Alcuni hanno fallito (su tutti Kondogbia che non ha mai ingranato al 100%), altri non hanno pienamente convinto (Ljajic e Telles che difficilmente saranno riscattati). La sensazione è che si andrà incontro a un’altra rivoluzione, anche se il punto interrogativo più grande (non per la società, questo va sottolineato) è proprio la permanenza di Mancini se non con un progetto molto ambizioso (e concreto)”.

Delusioni e perplessità che prevalgono di gran lunga sulle incertezze. La prossima estate sarà un nuovo punto di partenza, o ci sarà qualche punto fermo sul quale basarsi per non ricominciare tutto daccapo?