Mancini: "Tanti punti in palio anche dopo domani. Ljajic o gioca bene oppure farà una partita di M..."

Mancini:

Giorno di vigilia oggi ad Appiano Gentile, dove Roberto Mancini è pronto a parlare e a rispondere alle curiosità dei giornalisti presenti. Domani sera, all'Olimpico di Roma, andrà in scena la sfida tra i giallorossi e i nerazzurri, un match che se non è decisivo per il terzo posto poco ci manca. Ecco le parole del tecnico jesino:

CONDIZIONE ICARDI

"Valuteremo stamattina, poi prenderemo una decisione. Adesso vediamo".

ROMA MIGLIORE DELL'INTER?

"I giocatori sanno che è una partita importante. Non so se può essere decisiva. Ci sono ancora tanti punti a disposizione. In una partita può accadere di tutto. La Roma ad inizio anno puntava lo scudetto...".

KONDOGBIA

"Valuteremo domani l'ultimo allenamento. Brozovic ha male alla testa. Vuol dire che ce l'ha".

EDER

"Da quando è arrivato ha fatto bene. Ogni partita che ha giocato ha giocato bene. Manca solo il gol, ma arriverà".

RAMMARICO PER PUNTI PERSI

"La nostra posizione, se dovessimo vincere domani, è quella che speravamo all'inizio, che speravamo ad inizio anno. Sapevamo che c'erano squadre più preparate di noi".

TROVATA LA QUADRA?

"Quando si vince si dice sempre che si trova la quadra. Spesso in passato abbiamo giocato così, anche non trovando i punti. I risultati cambiano la prospettiva".

NON VINCERE DOMANI

"Io penso che le due squadre scendano in campo sempre per dare il massimo. Nostro obiettivo è di vincere, come quello della Roma credo".

CONTRATTO IN SCADENZA

"Non è un problema".

ROMA E INTER NEGLI ANNI PASSATI

"Son sempre state belle gare. Domani ci ritroviamo in ottima forma, sperando che sia una bella partita come in passato".

PERISIC

"Come Kondogbia, tutti i giocatori che arrivano in Italia devono ambientarsi. Perisic è ancora giovane e può migliorare ancora. Sta facendo quello che gli chiedevamo, fare gol, aiutare la squadra".

QUESTIONE TOTTI

"Non ha bisogno dei miei consigli, io a 40 anni facevo già l'allenatore".

TATTICA PER DOMANI A CENTROCAMPO

"Saremo 11 vs 11. Anche se uno non ha lo stesso numero di centrocampisti può trovare delle soluzioni. Non avremo difficoltà nel conteggio dei giocatori".

LJAJIC

"Abbiamo già detto tanto. Domani o farà una gran partita o una partita di M. Quando uno arriva da ex spesso è così".

ljajcic-mancini

CHI SULLA NAZIONALE?

"Non lo so, chiedete a Tavecchio...".

DZEKO

"Come per Perisic, ha fatto cose buone, ha bisogno di conoscere il campionato. Arriva da campionati dove non ci sono marcature così strette".

BIABIANY

"Stiamo valutando, può essere una soluzione a gara in corso".

GARA NON DECISIVA, MA IN CASO DI SCONFITTA...

"In caso di sconfitta sarà più difficile, ma 27 punti a disposizione sono tanti, dopo domani 24. Con così tanti punti si sono vinti e persi campionati...Con la Lazio abbiamo vinto. L'ideale sarebbe vincere".

LAVORO DI SPALLETTI SULLA ROMA

"Conosce Roma. La Roma ha una squadra per vincere lo scudetto. Quando cambi l'allenatore qualcosa succede. Garcia aveva fatto benissimo prima, non è che fosse meno bravo. Vantaggio di Spalletti è quella di conoscere l'ambiente".

RANKING UEFA

"È un momento così. Ci sono stati anni in cui abbiamo dominato. Ci vorrà qualche anno per riprenderci il 4° posto".

SUPERLEGA

"Non ho idea, è un discorso difficile da fare ora".

CHI GIOCA

"Qualcuno giocherà (ride)..."

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram