Ronaldo: "La Serie A è migliorata. Sul mio addio all'Inter e il caso Totti..."

Ronaldo:

Luiz Nazario da Lima, meglio conosciuto come Ronaldo "O' fenomeno", parla tra passato e presente a Che tempo che fa, ospite di Fabio Fazio: "Oggi faccio il dirigente, gioco più a tennis che a calcio, però mi piace riguardare ogni tanto i miei gol. In America stanno imparando ad apprezzare il calcio, gli USA sono il secondo paese dove si gioca di più a calcio, il primo è la Cina. Messi e Ibrahimovic dicono che ero il migliore? La mia ambizione non è mai stata quella di essere il migliore, attraverso il mio grande amore per il calcio cercavo di fare del mio meglio, ho lavorato tantissimo. Il gol "alla Ronaldo" che segnai col Barça contro il Compostela è stato uno dei primi in progressione da centrocampo all'attacco".

Un pensiero sulla polemica riguardante Totti: "Deve decidere solo lui, anche io ho avuto una situazione del genere.  Noi calciatori amiamo questo mestiere, non è facile. Ho sofferto di pubalgia un anno, non ce la facevo più a restare col dolore e a sopportare l'ennesima operazione e quindi ho smesso. Io ho finito di giocare a calcio a 35 anni, a quell'età sei giovane, hai una vita davanti, ho subito aperto un'agenzia di pubblicità, ho iniziato a fare dei progetti sempre nell'ambito calcistico: mi ero già organizzato prima sul cosa fare poi successivamente".

Il discorso si sposta su Moratti e l'addio alla maglia nerazzurra: "Abbiamo pranzato insieme, era molto che non lo vedevo. La nostra storia è stata interrotta in maniera brutta, lui preferì tenere Cuper con cui io non andavo d'accordo. Far scegliere tra giocatore e allenatore era una richiesta che non mi piaceva fare, quella fu l'unica volta che mi sentii di farla. Nell'Inter di quest'anno potrei giocare? Ma ho 100 kili..."

Sulla Serie A di quest'anno: "Il livello si è un po' alzato, ci sono diverse squadre forti: la Juve, l'Inter, la Roma, la Fiorentina. Sono squadre che tradizionalmente vanno sempre bene ma che negli anni scorsi non sono riuscite mai a contendersi tutte insieme il titolo".

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram