GdS - Bene il gioco nerazzurro, ma all'intervallo è salita l'ansia

GdS - Bene il gioco nerazzurro, ma all'intervallo è salita l'ansia

La gara contro il Chievo ha fatto ritrovare il sorriso in casa Inter, dimostrando un buon gioco e rimanendo saldamente aggrappati alla zona Champions distante solo un punto, ma l'edizione odierna della Gazzetta dello Sport, analizzando la prestazione dei nerazzurri, evidenzia alcuni problemi nel carattere della squadra che trova la via del gol con molta difficoltà.

Per la rosea Mancini ha cambiato ancora, piazzando Palacio nel tridente con Eder e Icardi e rispolverando Kondogbia in mezzo e Nagatomo sulla destra. Ma che non sia (solo) questioni di uomini è lampante. Quanta autostima abbia perso l’Inter durante il breve e incidentato cammino del nuovo anno lo si vede anche dall’avvio titubante.

Manovra lenta e a tratti impacciata nonostante l’assoluta morbidezza del Chievo a centrocampo. Dove persino Birsa sembrava imbrocchito di colpo. Un Chievo che ha perso molto del suo Dna in questo periodo (poca corsa, poca grinta), anche per le assenze importanti in coincidenza con le partite con le big. Solo che con la Juve, e in casa, questo Chievo in tutta la gara era entrato in area 5 volte. Qui, pur senza mai arrivare al tiro, già nel primo round ha avuto un paio di chance in ripartenza che potevano diventare pericolose.

L’Inter si è rianimata dopo 10 minuti di nulla quando Icardi ha messo in mezzo una buona palla per Eder, che ha trovato pronto Seculin. L’esordiente si farà trovare pronto molte altre volte, perché da lì in poi l’Inter ha preso in mano la partita: possesso palla imbarazzante, parecchie occasioni, una clamorosa con Icardi (vogliosissimo da subito) dove Seculin ha sfornato la prodezza d’istinto. E insomma alla fine della prima parte l’Inter è rimasta con le briciole in mano, con quel problema del gol che bruciava e portava ulteriore ansia.

Fortuna vuole che la rete dell-argentino sia arrivata dopo soli tre minuti della ripresa proprio perche' i nerazzurri all'intervallo avevano denotato una certa insofferenza e preoccupazione dopo le ultime sconfitte e la beffa in casa del neopromosso Carpi.

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram