Inter, si riparte da chi c'è, senza regista ma con un Eder in più

Inter, si riparte da chi c'è, senza regista ma con un Eder in più

Non è stata una finestra del mercato invernale esaltante, né per l'Inter né per le altre squadre, con Milan e Juventus al palo, senza nessun acquisto.

Non sono arrivati i colpi illusori di un anno fa, Shaqiri e Podolski accolti come eroi e impacchettati e mandati via 6 mesi dopo, nell'Inter si è puntato sul sicuro, prendere Eder Martins, 12 gol nella Sampdoria, ma solo vendendo Guarin, lasciando scoperto il centrocampo con l'impossibilità di un ulteriore sforzo per Banega o Soriano.

Per giugno Banega è prenotato e si partirà con il solito attacco a Lavezzi, ma, che Inter arriverà a giugno?

Attualmente i nerazzurri sono in piena crisi, una settimana da incubo che ha visto Juventus e Milan far fare agli uomini di Mancini la figura dello zerbino, tra crisi d'identità a reparti che non si capiscono, fino ad una apatia davanti alla possibile riscossa che non arriva.

Per fortuna il campionato c'è già domani, tocca a Mancini allontanare gli avvoltoi che stanno distruggendo la creatura perfetta del 2015, tocca a lui ripartire dagli uomini scelti in estate, Melo, Kondogbia, Jovetic e Perisic, tocca al Mancio far arrivare l'Inter a giugno tra le prime tre, o sarà un disastro totale.

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram