Tutte le possibilità tattiche con Eder. Con una costante: l'escluso sarebbe....

Tutte le possibilità tattiche con Eder. Con una costante: l’escluso sarebbe….

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Roberto Mancini è stato chiaro nel corso della conferenza stampa alla vigilia del derby di domani: Eder può ricoprire qualsiasi qualsiasi ruolo in attacco, a destra, a sinistra e al centro.

Ma il tecnico jesino ha escluso di poterlo impiegare largo sulla fascia in un eventuale 4-2-3-1: “Mi sembra difficile, a meno che non si debba attaccare e lui, essendo intelligente, potrebbe farlo. Ma porteremmo via le sue qualità. Nel 4-3-3 invece è perfetto”.

Dunque si va sempre più verso quest’ultima soluzione, il 4-3-3, con Icardi riferimento centrale e Ljajic e appunto Eder ai suoi fianchi.

Non è totalmente da escludere però la possibilità che venga rispolverato quel 4-3-1-2 messo in cantina dopo le prime partite, con Ljajic alle spalle del duo ex Sampdoria Icardi-Eder.

Ultima, ma non da scartare assolutamente, anche l’ipotesi di un 4-4-2, che poi si trasformerebbe in un 4-2-4 iper offensivo, con Perisic e Ljajic sulle fasce laterali e le due punte, ancora una volta, Icardi e Eder.

Un datoo che salta agli occhi è questo: con qualsiasi modulo, il sacrificato sarebbe sempre Jovetic, che dopo un ottimo inizio di campionato, si è perso un po’ per strada, convincendo così Mancini ad accantonarlo momentaneamente.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy