Mihajlovic in conferenza: "Derby importante per entrambi. Noi abbiamo sprecato troppi punti, potevamo essere davanti. Su Bacca ed Eder dico..."

Mihajlovic in conferenza: “Derby importante per entrambi. Noi abbiamo sprecato troppi punti, potevamo essere davanti. Su Bacca ed Eder dico…”


Manca un giorno al derby di Milano ed è dunque tempo di conferenze alla vigilia della stracittadina: a Milanello parla il tecnico dei rossoneri Sinisa Mihajlovic, le cui parole sono state riportate dai nostri colleghi di SpazioMilan.it. Ecco le parole dell’allenatore del Milan:

HONDA – “E’ un giocatore che fa sempre il proprio compito. Deve migliorare sotto l’aspetto dei goal, anche dal punto di vista della cattiveria perché ad esempio contro l’Empoli non mi è piaciuto il fatto che si sia tirato indietro dai contrasti dopo aver subito il taglio in testa. Lui dice che non può fare l’esterno? Allora starà in panchina. Domani mi aspetto che segni”.

MODULO INTER – Non so come giocheranno. Noi cercheremo di fare la nostra partita, evitando di pensare a come giocano gli altri”.

MENEZ E LUIZ ADRIANO – “Menez come condizione è dietro a Balotelli e Boateng. Non ha più dolore ma ci vorrà ancora del tempo per recuperarlo. Domani potrebbe venire in panchina. Luiz Adriano? Ha subito un infortunio cercheremo di recuperarlo”.

EDER – Ho perso il conto di quanti giocatori ha preso l’Inter. E’ un grande giocatore. Complimenti all’Inter per quest’acquisto”.

BACCA –  Deve cercare di migliorare nel dialogo con i compagni”.

PAREGGIO DI EMPOLI – Pareggiare contro la squadra di Giampaolo non è un dramma, il problema è come è arrivato questo pareggio, ci siamo fatti recuperare per ben due volte. Nelle ultime 17 giornate abbiamo vinto ben 10 volte. Stiamo dando continuità ai nostri risultati. A Empoli c’era anche un rigore netto per noi, ma non voglio cercare alibi”.

PERMANENZA NIANG – “Ho parlato con lui. Non vuole lasciare il Milan”.

BALO CHE NON ESULTA – Ne abbiamo parlato anche con lui. Quando segni devi gioire, ma lui non riesce ad esultare. E’ come quando stai con una donna e non riesci a dirli ti amo. Si impegna, ma agli occhi della gente sembra svogliato, questo non lo aiuta. E’ un bravo ragazzo che fa un mestiere stupendo. Fare il calciatore è la cosa più bella che ci possa essere”.

ARBITRI – Non vedo mai malafede, anche perché gli arbitro sono umani, sbagliano come i giocatori. Mi sono lamentano solo dopo la partita contro il Verona”.

MOMENTO INTER – Hanno otto punti in più di noi che potevamo sicuramente averne sette in più. Ma la colpa è solo nostra. Spero di vincere più partite anche più serenamente, come accadeva con la Sampdoria”.

PAROLE DI BARBARA BERLUSCONI – La dottoressa, preso atto della nostra classifica, ha ragione. Se le cose andranno meglio sarà contenta anche lei”.

OBIETTIVO CHAMPIONS – Pensiamo a giocare. Poi valuteremo partita dopo partita”.

VOGLIA DI RIVINCITA –  Rispetto alla partita d’andata quando perdemmo siamo molto cambiati. Abbiamo trovato un equilibrio e un’identità di gioco. Adesso le squadre che ci affrontano fanno fatica a batterci. Dobbiamo migliorare nel chiudere le partite”.

INTER IN DIFFICOLTA’ – Nelle ultime partite hanno fatto pochi punti. Abbiamo la necessità entrambi di vincere, noi per riagguantare le zone alte, loro per rimanerci. Noi siamo in ottime condizioni, ce la giocheremo. Speriamo di portare a casa il risultato. Non ci accontentiamo del pareggio, io gioco sempre per vincere”- 

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy