Mihajlovic e le continue frecciate all'Inter: Mancini si è stufato

Mihajlovic e le continue frecciate all’Inter: Mancini si è stufato


Il Mancio sembra essersi stancato delle continue frecciatine che il suo (ex?) amico Mihajlovic rivolge a lui e all’Inter dall’inizio di questa stagione e non lo ha di certo nascosto: “Ultimamente sta facendo troppe battute“, ha dichiarato, in modo un po’ stizzito, il tecnico nerazzurro nel corso della conferenza stampa pre-derby.

E, in effetti, tutti i torti Mancini non ce li ha: tralasciando quando Sinisa ha saltato durante quel famoso coro il giorno della presentazione della squadra, il tecnico serbo ha in più di un’occasione lanciato frecciatine più o meno velate contro il suo ex club.

A partire dalle dichiarazioni rilasciate prima del match contro l’Udinese, il 21 settembre:  “Noi andiamo avanti per la nostra strada, i cavalli vincenti non si vedono alla partenza ma all’arrivo, e noi siamo un cavallo vincente. Il calendario è a loro favore, dipende quando e come incontri una squadra, non è vero che non conta”. Peccato che in quel calendario l’Inter abbia giocato e vinto proprio il derby per 1 a 0, grazie alla rete messa a segno da Guarin….

Anno nuovo, abitudini vecchie. Mihajlovic non ha perso l’occasione per tornare ad attaccare l’Inter dopo il match perso in casa contro il Bologna: “Noi non vinciamo perchè non sfruttiamo le tante occasioni create. Ci sono squadre che invece subiscono tutta la partita, ma fanno un tiro in porta e vincono”. Il riferimento, implicito, ma comunque facilmente intuibile, è alla squadra nerazzurra, prima del momento di difficoltà in cui è incappata ultimamente.

Miha una stoccata l’ha riservata anche prima della sfida di Cppa Italia contro l’Alessandria: “Non so perché al Milan sembra che tutto sia dovuto: ci hanno massacrato perché abbiamo vinto 2-1 col Carpi, mentre altri pareggiano avendo un uomo in più. Empoli e Sassuolo battono altri avversari”.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata la dichiarazione del serbo sul neo acquisto Eder: “Ho perso il conto di quanti giocatori hanno preso, la Panini dovrà fare più pagine per le figurine dei nerazzurri”.

Battute, quest’ultima e tutte le altre, che stanno cominciando ad andare di traverso a Mancini, che fino ad ora aveva sempre mantenuto le distanze dalle parole di Mihajlovic, rispondendo anche in tono scherzoso. Adesso, però, le cose sembrano essere cambiate e quanto detto quest’oggi dal tecnico jesino la dice lunga sul fastidio che stanno provocando.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy