Inter, cosa manca per fare il salto di qualità? Un centrocampista, ma non solo...

Inter, cosa manca per fare il salto di qualità? Un centrocampista, ma non solo…

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Il pareggio casalingo contro il Carpi ha dimostrato come la rosa dell’Inter sia ancora incompleta per poter competere ai piani alti della classifica.

Mancini a fine match ha urlato il suo bisogno di un attaccante e considerata la sterilità offensiva non ha tutti i torti: il fatto che i nerazzurri siano riusciti a segnare più di un goal solamente in tre occasioni (contro il Carpi all’andate, Frosinone e Udinese) la dice lunga sul problema che riguarda l’attacco. E forse Eder, in rete anche quest’oggi contro il Napoli, potrebbe rappresentare una soluzione.

Ma più che di una punta, il match contro gli uomini di Castori ha messo in mostra come manchi un centrocampista di qualità, in grado di far partire l’azione e che magari sia in grado anche di inserirsi: Soriano rappresenta il profilo ideale se si cerca un uomo in grado di fare quei movimenti senza palla, caratteristica che manca a tutti (ad eccezione, in parte, di Brozovic) i centrocampisti presenti in rosa. Ma il doriano non è un regista, non è un Biglia, per intenderci.

Infine, mai come quest’oggi si è vista la necessità anche di trovare un terzino destro, con Montoya prima e Nagatomo poi che hanno dimostrato di non essere assolutamente all’altezza della situazione.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy