Guarin, addio sempre più vicino. La non convocazione...

Guarin, addio sempre più vicino. La non convocazione...

Fredy Guarin è sempre più lontano da Milano e dall'Inter e la recente non convocazione per il match contro il Carpi ne è una prova: in passato, infatti, anche se un giocatore era nel pieno di una trattativa di mercato, veniva convocato e magari anche fatto giocare. Come nel caso di Hernanes, che proprio nel girone di andata, era entrato in partita in corsa contro gli emiliani e il giorno dopo è stato venduto alla Juventus. Si pensi anche a Ranocchia, in procinto di passare alla Sampdoria, ma comunque presente in lista per la sfida di domani.

Le belle parole rilasciate da Mancini per il colombiano ("Ho un debole per lui, è un bravissimo ragazzo e gli auguro il meglio nel caso in cui dovesse andare via"), con ogni probabilità non basteranno per trattenerlo con i colori nerazzurri: il futuro del numero 13 interista parlerà cinese, sempre che lo Jiangsu dia quelle garanzie che sia l'Inter che il giocatore hanno chiesto.

In ogni caso, i tifosi nerazzurri sono stati rassicurati dal Mancio: nel caso in cui dovesse partire, Guarin verrà sostituito, a differenza di Ranocchia per il quale si cerca un giocatore in prestito secco. Quindi alla corte nerazzurra dovrebbe arrivare un centrocampista con caratteristiche simili a quelle del Guaro (qualcuno ha detto Soriano), mentre per il momento è stata accantonata l'idea di acquistare un attaccante esterno.

Quindi, come si poteva immaginare, il mercato nerazzurro dipende dalla decisione di Guarin, ma per quanto dichiarato da Mancini una cosa è sicura: al momento, ci sono più possibilità di vedere Soriano con la casacca nerazzurra piuttosto che Eder.

 

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI

Roberto Bernocchi
Leggi i suoi articoli
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram