Jovetic-Ljajic, dalle magie a Firenze al nerazzurro: i due ex gemellini sono pronti a conquistare l'Inter

Jovetic-Ljajic, dalle magie a Firenze al nerazzurro: i due ex gemellini sono pronti a conquistare l’Inter


Jovetic-Ljajic sono tornati. Finalmente, si potrebbe aggiungere.

I due gemellini, che già avevano esaltato a Firenze le loro qualità, nella partita di ieri hanno convinto tutti e hanno ritrovato quell’intesa che tanto li caratterizzava ai tempi di Firenze, ricordando grandi coppie d’attacco come Cassano e Totti in casacca giallorossa. L’attacco nerazzurro, grazie anche a Perisic ha molteplici opzioni di azione, anche senza il bomber Icardi che ieri è rimasto in panchina per scelta tecnica. Scelta corretta del Mancio, vista la prestazione del trio balcanico.

Ljajic è partito largo a sinistra, scambiandosi spesso con Perisic la fascia di competenza per non dare punti di riferimento. Mantiene le consegne, per un 4-3-3, che diventa 4-5-1 in fase difensiva. Spreca solo un contropiede sbagliando l’ultimo passaggio a mezz’ora dalla fine, ma si mette a completa disposizione della squadra, fino a fare anche il terzino aggiunto nel finale prendendo esempio proprio dal croato ex Wolfsburg.

Ha giocato un’ottima fase difensiva insieme a Perisic aiutando a contenere la velocità degli esterni della Roma.
Jovetic dipinge calcio per 65 minuti. Poi cala, la condizione non è ancora ottimale, ma quando prepara la conclusione decisiva di Medel mostra tutta la sua classe pur senza toccare il pallone. Con il 10 sulle spalle, gioca da falso nueve. Quando tornerà al 100%, potrà formare un grande attacco con Perisic da una parte, Ljajic dall’altra e Icardi davanti in un potenziale 4-2-3-1 d’altri tempi.

Se la mentalità dei due ex Fiorentina continuerà su questa strada i tifosi potranno avere grandi soddisfazioni…

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy