Murillo e Guarin in coro: ''Siamo forti ma domenica si poteva fare di più''

Murillo e Guarin in coro: ”Siamo forti ma domenica si poteva fare di più”


Nell’ambito di una visita ad Expo, Jeison Murillo e Fredy Guarin hanno visitato il Padiglione Colombia e hanno parlato a 360° della situazione in casa Inter e anche dell’importante manifestazione milanese. Il difensore nerazzurro è partito dalla visita: “Voglio salutare e ringraziare il vicepresidente, sono contento di essere qui. È sorprendente avere a Milano questa occasione di Expo. Sono venuto qui non una sola volta ma ben tre e ogni visita è incredibile”.

Poi argomento che passa sul campo: ”L’Inter? Stiamo bene, siamo nelle posizioni di testa. Ieri abbiamo fatto una buona partita e potevamo vincere ma sono convinto che questa squadra se la giocherà fino in fondo per le prime posizioni. La nazionale? È un bel gruppo, l’Uruguay ci ha battuto con merito ma andiamo avanti con fiducia. Abbiamo molti giocatori di grande talento, è un paese che nel calcio è cresciuto tanto”.

In seguito è stata la volta del centrocampista dell’Inter Guarin rilasciare alcune dichiarazioni ai media del proprio paese: “Alla nazionale è mancato il carattere contro l’Uruguay? Non lo so, ma è sempre una partita particolare. Sapevamo che sarebbe stata difficile ma abbiamo sempre la personalità per giocare. La nazionale ci dà sempre emozioni, quando vince la Colombia siamo tutti contenti. È molto motivante quando hai tante responsabilità.

“Questo padiglione rappresenta la Colombia, proseuge Guarin.- Sono molto orgoglioso perché era la miglior maniera di farlo. I colombiani devono dire al mondo che ci sono con la testa alta e il Padiglione Colombia fa questo. La descrizione dei climi della Colombia mi è piaciuta più di tutto. Un messaggio per i colombiani? Tanti italiani che hanno visto il padiglione erano contenti e impressionati della nostra allegria e dei nostri paesaggi”.

 

Copyright © 2015 Cierre Media Srl