Montoya e la trappola del contratto. Futuro sempre più lontano da Milano

Montoya e la trappola del contratto. Futuro sempre più lontano da Milano


Arrivato come un’importante rinforzo per la corsia di destra, l’ex canterano del Barcellona Martin Montoya non ha finora mai avuto alcuna possibilità di mettere in mostra le proprie capacità. 0 presenze in campionato e out anche nell’amichevole durante la pausa nazionali contro il Chiasso. Roberto Mancini sembra ormai averlo definitivamente bocciato, per via forse di quella sua scarsa attitudine per la fase difensiva, aspetto chiave del credo calcistico del tecnico jesino.

Per l’ex Barça dunque, appare ormai sempre più scontato un ritorno in Catalogna, in attesa poi di essere presumibilmente dirottato altrove, vista la tanta concorrenza in maglia blaugrana. Come spiega calciomercato.com inoltre, la situazione di Montoya potrebbe essersi ulteriormente complicata dalla formula dell’accordo siglato tra Inter e Barcellona: prestito con diritto di riscatto. Un diritto che però diventerebbe un obbligo qual’ora il calciatore giocasse almeno il 33% delle gare stagionali. Dal punto di vista economico la società nerazzurra ha già versato 1,3 milioni per il prestito e l’eventuale ma altamente improbabile riscatto è fissato a 6 milioni. Una cifra considerevole per quello che il ‘Mancio‘ considera forse una riserva e che dunque la società di Corso Vittorio Emmanuele si guarderebbe bene dal dover spendere.

 

Copyright © 2015 Cierre Media Srl