Mourinho: "All'Inter ho vissuto due anni speciali. Tornerò a Milano un giorno? Chissà, mai dire mai..."

Mourinho: “All’Inter ho vissuto due anni speciali. Tornerò a Milano un giorno? Chissà, mai dire mai…”


Jose Mourinho è l’idolo acclarato del popolo nerazzurro. Il portoghese ha regalato grandi trofei e infinite gioie al popolo e all’ambiente nerazzurro, ma al tempo stesso ha ricevuto da essi soddisfazione, felicità e un grande senso di familiarità. Per questa ragione l’attuale manager del Chelsea non chiude le porte a un suo eventuale ritorno in terra milanese, così come ha già fatto a Londra. Ecco le parole rilasciate a tal proposito in occasione della presentazione della sua autobiografia scritta ufficiale, un libro che, molto probabilmente, troverà grande successo anche nelle librerie milanesi:

“All’Inter ho trascorso due anni speciali nei quali ho vissuto tante emozioni concentrate in questo breve lasso di tempo. È stata un’esperienza che si è conclusa in maniera straordinaria, un po’ come è successo al Porto, anzi meglio. Moratti, la società e tutti i tifosi avevano un sogno nel cassetto da quasi 50 anni, quando sono arrivato è stato l’inizio del percorso che ci ha portato alla Champions. L’Inter per me è davvero speciale. Non so se tornerò, è difficile da dire perché adesso sono circa nel mezzo della mia carriera e potrei allenare altri 15 anni, finire quindi a 67 anni. Sicuramente non resterò al Chelsea fino ad allora, il calcio moderno non lo permette. Quindi perché no? Un giorno potrei tornare ad allenare l’Inter.”

I tifosi nerazzurri sognano un ritorno che evocherebbe ricordi dolci e lieti. Avverrà mai? Mancini c’è già, la squadra sta crescendo e chissà se la staffetta già verificatasi qualche anno fa non debba ripetersi con i medesimi risultati.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl