Solo gioie per l'Inter dall'ex Jugoslavia

Solo gioie per l’Inter dall’ex Jugoslavia


Arrivano solo motivi per sorridere per Mancini e l’Inter dall’ex Jugoslavia. Come riporta TuttoSport, i giocatori slavi, impegnati con le loro nazionali, hanno portato solo sorrisi tra i nerazzurri. Il primo è Stevan Jovetic. Partito infortunato, era colui che preoccupava di più in vista dell’impegno di domenica contro la Juve. Invece, il montenegrino, non solo non è stato impegnato nella sfida persa contro l’Austria, ma è anche già tornato a Milano per poter recuperare al meglio.

Altri motivi di gioia sono Perisic e Ljajic. Il croato, che nelle prime apparizioni con l’Inter ha faticato a trovare la condizione, con la nazionale ha sfornato una prestazione eccellente. Contro la Bulgaria, l’ex Wolfsburg ha siglato la rete che ha aperto il match e fornito l’assist per Kalinic, che ha chiuso la partita. Con 5 reti in 8 gare, Perisic è il capocannoniere della Croazia in queste qualificazioni.
Anche Ljajic, nella partita contro l’Albania, dal 91° al 94°, ha prima fornito l’assist per Kolarov, e poi chiuso la partita con la rete del 2-0. Il giocatore ex Fiorentina, è sceso anche in campo titolare contro il Portogallo, nella sfida persa per 2-1. Il serbo ha lanciato un segnale a Mancini, che lo aveva degradato nelle gerarchie.

A sorridere è anche la Slovenia di Handanovic. Il portiere nerazzurro è riuscito ad ottenere un punto nella sfida, non brillante, contro la Lituania, ma un pareggio che avvicina la sua nazionale ai playoff, visto che un successo nella prossima sfida contro San Marino, blinderebbe il terzo posto.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl