#SampdoriaInter - Le probabili formazioni: dubbi sul modulo ma ci sono Perisic e Ljajic, torna Murillo

#SampdoriaInter – Le probabili formazioni: dubbi sul modulo ma ci sono Perisic e Ljajic, torna Murillo


Questo pomeriggio Sampdoria e Inter si sfideranno allo stadio Luigi Ferraris di Genova per la 7^ giornata di Serie A. I nerazzurri sono reduci dalla pesante sconfitta casalinga contro la Fiorentina (1-4) mentre i doriani sono stati sconfitti nella trasferta di Bergamo con l’Atalanta (2-1). L’Inter arriva a questa sfida con le indisponibilità di Miranda squalificato per l’espulsione con i viola e di Jovetic, out per un’elongazione al bicipite femorale della coscia destra.

Molti dubbi sul modulo per Roberto Mancini che in settimana ha spesso provato la difesa a 3, studiando sia un 3-5-2 che un 3-4-3 ma che adesso sembrerebbe più propenso a strutturare la squadra in linea con le prime cinque giornate ossia con rombo e difesa a 4. In porta ci sarà Handanovic che deve riscattare le sviste clamorose di domenica scorsa, in difesa potrebbe tornare titolare Ranocchia che potrebbe far coppia con Murillo ormai pienamente recuperato. Sulle fasce agiranno Santon sulla destra e Juan Jesus sulla sinistra, anche lui di ritorno da un infortunio e in vantaggio su Telles.

A centrocampo possibile la coabitazione di Felipe Melo e Medel con uno fra Kondogbia e Brozovic a completare il reparto. Se dovesse scalare il Pitbull in difesa al posto di Ranocchia, potrebbe giocare titolare anche Guarin che altrimenti verrebbe risparmiato nell’undici iniziale. Da trequartista dovrebbe esserci Ljajic a sostegno delle due punte Icardi e Perisic: il jolly croato viene impiegato ovunque e oggi potrebbe essere il momento di vederlo in coppia con Maurito in attacco. In realtà, con la copertura assicurata a centrocampo, questo modulo può anche trasformarsi agevolmente in un 4-3-3.

L’altra ipotesi è quella che vede un 3-4-3 con Ranocchia-Murillo-Juan Jesus dietro, in mezzo Medel-Melo e sulle fasce Telles e Biabiany mentre in attacco ci sarebbe lo stesso tridente sopra citato. Al momento resta in vantaggio comunque la prima ipotesi che dovrebbe assicurare più equilibrio e certezze.

Piccoli problemi di formazione anche per Zenga che dietro dovrà rinunciare a De Silvestri, Coda, Cassani e Silvestre, tutti fuori per infortuni più o meno lunghi. In porta ci sarà l’ex Viviano, coppia centrale formata da Moisander e Zukanovic e fasce presidiate dal giovanissimo Pedro Pereira e Mesbah. In cabina di regia giocherà Barreto affiancato da Fernando (in vantaggio su Correa) e da uno fra Ivan e Carbonero; sulla trequarti invece agirà Soriano dietro la coppia d’attacco formata da Eder e Muriel. Il colombiano non è al meglio e infatti non è da escludere l’impiego di Cassano al posto del colombiano.

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano; Pereira, Moisander, Zukanovic, Mesbah; Barreto, Fernando, Ivan; Soriano; Muriel, Eder
INTER (4-3-1-2): Handanovic; Santon, Ranocchia, Murillo, Juan Jesus; Felipe Melo, Medel, Kondogbia; Ljajic; Perisic, Icardi

Copyright © 2015 Cierre Media Srl